mercoledì 22 giugno 2011

Comune di Capoliveri e Officina Turistica insieme per un progetto di partecipazione e valorizzazione del territorio attraverso i media sociali.

Il primo Social Media Team a Capoliveri
L’Uso di internet e dei nuovi sistemi di comunicazione sta influendo sui modi e sui tempi di comunicazione e informazione che la pubblica amministrazione intraprende per dialogare con i cittadini, allargando gli scenari di riferimento, amplificando gli effetti del proprio operato.

Velocità di gestione, immediatezza di pubblicazione, totale gratuità del servizio rendono questo modo di comunicare sempre più diffuso. Dall’estate scorsa l’amministrazione comunale di Capoliveri ha avviato un programma di informazione specificamente rivolto agli utilizzatori dei social media: Facebook, Twitter, Flickr, Youtube, Vimeo, Anobii. Inoltre é in fase di pubblicazione il primo Blog di un ente pubblico elbano, un progetto complesso volto a costruire uno spazio unitario che parli di Capoliveri nel web e che sappia coniugare le molte realtà locali, tratteggiando, secondo codici narrativi contemporanei, l’identità locale.

Il progetto nasce dalla collaborazione instaurata tra l’amministrazione comunale e il blog elbano Officina Turistica che si occupa di web marketing turistico. I reali benefici che la dinamica dialettica tra Ente e cittadini ne trarrà in prospettiva sono in fase di valutazione, ma fin da ora ci pare possibile affermare che modificare abitudini consolidate, stando al passo con i tempi, cercando di intercettare i nuovi codici della società contemporanea sia sinonimo di incisività. L’obiettivo del progetto é dare maggiore visibilità alle iniziative, alle azioni, ai servizi promossi dall’Amministrazione Comunale, alle manifestazioni organizzate e partecipate dai cittadini, valorizzando gli “aspetti positivi” del territorio: storia, cultura, ambiente, attività delle associazioni.

Novità – La comunicazione attraverso i Media Sociali
Al fine di promuovere, valorizzare e monitorare più efficacemente l’attività di comunicazione dell’Ente; per favorire e stimolare la partecipazione dei Cittadini secondo strumenti più attuali; per meglio definire l’immagine e l’identità dell’Ente; per sviluppare un sistema integrato di comunicazione attraverso un linguaggio contemporaneo e condiviso, l’Amministrazione comunale ha dato avvio ad un progetto di comunicazione sociale. Sono stati attivati spazi comunali sui principali programmi di condivisione sociale attualmente presenti in internet: Facebook, Twitter, Youtube, Vimeo, Flickr e aNobii. Per quanto riguarda in specifico la promozione del territorio locale è in fase di pubblicazione un Blog che si occuperà di narrare le molte realtà di Capoliveri seguendo gli eventi e le manifestazioni di maggiore rilievo.

Capoliveri, 20 Giugno 2011

Per Informazioni:
Ufficio Stampa Comune di Capoliveri
Tel. + 39 0565 96.76.43
Fax. + 39 0565 96.80.60
Website: www.comune.capoliveri.li.it
e-mail: ufficiostampa@comune.capoliveri.li.it

lunedì 20 giugno 2011

LetMeGo: scrivi il tuo itinerario e parte l'asta!

Continuo il mio percorso alla ricerca di quei luoghi on-line dove il viaggio e il relativo "acquisto" siano meno vicini allo stile supermercato e più a quello di una boutique che realizza su misura i desideri o le necessità di viaggio. Dopo avervi parlato di Gogobot, Room_77 e CheckYourRoom alcuni giorni fa si è palesato nella mia mail LetMeGo.

Il motto di chi l'ha ideato è "Stay unique, stay human" è un po' presuntuosetto ma piccole idee e la modestia raramente sono state foriere di grandi realizzazioni. Insomma, loro ci provano e sono anche convinti. Nel loro "about us" definiscono LetMeGo il più avanzato sistema di prenotazione on-line. Creato da specialisti del settore informatico e turistico è uno strumento che, secondo i realizzatori, regala maggiore controllo a coloro che hanno necessita di prenotare i propri viaggi on line.

La particolarità di LetMeGo consiste nel fatto che il viaggiatore può inserire on line il suo itinerario. La semplice azione (ci sono filtri per budget e servizi accessori) di scelta di itinerario, budget e servizi richiesti attiverà una sorta di offerte competitive tra le varie strutture che si affacciano sul suo itinerario. Ma non è tutto, le strutture potranno decidere di entrare in azione organizzando una serie di offerte non opache che in sostanza diventano una vera e propria asta (facile intuire che sarà al ribasso!!!).

1) Si sceglie una località:


2) Si può prenotare on-line. LetMeGo è sostanzialmente una OLTA, commissione accettabile al 10%, (per invitare i proprietari ad inserire le proprie strutture le prime tre prenotazioni procacciate via LetMeGo sono commission-free).

3) Se il viaggiatore non trova la soluzione desiderata può utilizzare l'opzione che caratterizza questa OLTA e cioè quella di mettere in competizione le strutture tra loro: vedi la prossima immagine:


In effetti funziona, sono anche così "Human & Unique" che ti invitano a metterci la faccia. Forse scegliendo una località americana avrei attivato una maggiore quantità di strutture, ma ho scelto l'isoletta per vedere se usciva il mio faccione.

Ecco come funziona LetMeGo. L'idea è buona, anche se non mi esalta. Per attivare qualche interessante asta e vederne i frutti ci sarà da attendere un po' ma val la pena darci un'occhiata.


Per vedere meglio le immagini potete cliccarci sopra. Vi regalo anche una soporifera spiegazione video. Occhio a non addormentarvi ..

domenica 19 giugno 2011

Federalberghi: un maggio da brivido spegne l'entusiasmo per le belle speranze nel 2011


C'è bisogno ancora molto tempo e molto da lavorare per lasciar spazio ai facili entusiasmi, in molti potrebbero aver confuso un anticipo delle prenotazioni con un effettivo migliore andamento della situazione alberghiera alle soglie della stagione estiva 2011.

L'unica certezza è quella che si può leggere nei dati emanati da poco da Federalberghi per il periodo gennaio/maggio 2011 eccoli in versione integrale recuperati su Faiat Flash n. 12/2011.

L’andamento del turismo alberghiero italiano da gennaio a maggio di quest’anno (rispetto allo stesso periodo del 2010) fa segnare una stagnazione determinata da un pessimo andamento del mese di maggio.

Dopo un +3,3% di presenze a gennaio, la battuta d’arresto di febbraio (-4,4%), la ripartenza a marzo (+1,6%) ed un ottimo mese di aprile (+5,7%), purtroppo maggio registra una più che significativa battuta d’arresto (-5,1%) in grado di azzerare completamente i primi spiragli positivi visti finora.

Per un risultato complessivo che porta a segnare un irrilevante +0,1% di presenze tra italiani e stranieri rispetto ai primi cinque mesi del 2010. Dati che trovano altre note dolenti sul fronte dei nostri collaboratori che scendono di uno 0,5% a gennaio/maggio (rispetto allo stesso periodo del 2010), con una flessione del 2,1% per i lavoratori a tempo indeterminato rispetto ad un +2,1% per i lavoratori a tempo determinato.

Difficile a questo punto pronosticare il futuro, se non augurarci che l’inizio dell’estate possa ridare uno slancio congiunturale e quindi spontaneo al settore.

- GENNAIO: +3,3% di presenze (ed il -1% di lavoratori occupati - di cui -2,5% a tempo indeterminato e +2% a tempo determinato)
- FEBBRAIO: -4,4% di presenze (ed il -1,3% di lavoratori occupati - di cui -2,4% a tempo indeterminato e +1,3% a tempo determinato)
- MARZO: +1,6% di presenze (ed un +0,1% di lavoratori occupati - di cui -1,3% a tempo indeterminato e +3% a tempo determinato)
- APRILE: +5,7% di presenze (ed un +2,1% di lavoratori occupati - di cui -0,8% a tempo indeterminato e +6,1% a tempo determinato)
- MAGGIO: -5,1% di presenze (ed un -2,4% di lavoratori occupati - di cui -3,3% a tempo indeterminato e +1,2% a tempo determinato)
- TOTALE: +0,1% di presenze (e -0,5% di lavoratori occupati - di cui -2,1% a tempo indeterminato e +2,1% a tempo determinato).

venerdì 17 giugno 2011

Il gufo e le "foto professionali"


E' da un po' che non nominavo il gufo. Eccomi. Avete notato il link old style che appare sulle immagini inserite dagli utenti o dalle strutture? Vedi foto professionali?

Ci hanno appena inviato una statistica nella quale dicevano che i profili con più di 20 immagini consentivano maggiore conversione. In effetti, per oltre venti volte, c'è la possibilità di cliccare sul link e aprire la pagina di una OLTA a seconda del momento. So' troppo forti!!!

I no che aiutano la parity rate.

Nei giorni scorsi su Linkedin, un gruppo di attivisti revenue e marketer, dibattevano sulla necessità o meno di salvaguardare la parity rate, on-line o al telefono o al banco con i clienti dell'ultimo secondo. Ovviamente appare cosa impossibile visti gli infiniti canali di vendita e i diversi livelli commissionali che si è costretti ad attivare per ottenere livelli occupazionali soddisfacenti.

Ma veniamo al sodo. Negli ultimi tempi notavo, grazie al comparatore di prezzi Trivago, che un operatore (Logitravel per non fare nomi) riusciva sempre ad offrire tariffe inferiori a quelle che gli hotel pubblicavano sul loro booking on-line. Mi direte che sono pochi gli hotel così efficienti che dimostrano una sostanziale parity ovunque. Ma in questo caso vi posso assicurare che anche in regime di parity assoluta l'operatore in questione batteva sempre tutti.

Questa pratica può essere percorsa solo in due casi: l'operatore è diventato pazzo e pur di intermediare lo fa in perdita, oppure l'operatore è in grado di opzionare queste camere ad una commissione tale che, rivendendo direttamente on line riesce a garantirsi, nonostante rinunci ad un sistematico 5%-10%, un margine ancora dignitoso.

Non sono riuscito a comprendere a chi faccia capo Logitravel, che nell'avviso legale sul suo sito si definisce stranamente società a reddito limitato - che sembra una via di mezzo tra una s.r.l. pentita di fare utili o una Onlus furbetta. Ho chiesto spiegazione di ciò alle OLTA con maggiore costo commissionele e sono riuscito, con una richiesta a Hotelbeds, a fare in modo di non comparire più su quel canale di vendita o comparirci in parity. Non so ancora se riuscirò nell'intento (ora sono apparsi fuori parity anche Atrapalo e Hotelopia) ma continuo a pormi una domanda: a chi fa capo Logitravel?

Aprirei quindi un dibattito. Quante volte  avete pagato overcommission nella speranza di aprire nuovi mercati e invece vi site ritrovati un soggettto in più, che investe parte della vostra commissione, per percorrere canali che si sovrappongono a quelli che usate già? E' vantaggioso sottoscrivere questi contratti secondo voi?

giovedì 16 giugno 2011

Hurtigruten minute by minute by Visitnorway.com

Visitnorway.com è per me il sito più affascinante tra quelli degli enti turistici del mondo. L'ultimo eccezionale lancio è dedicato a Hurtigruten uno dei viaggi per mare più belli fin dal 1893. Fiordi spettacolari, il sole di mezzanotte e il genuino scenario norvegese nel viaggio da Bergen a Kirkenes. 134 ore vissute minuto per minuto che potrete seguire cliccando questo link. Il tutto lanciato con il fantastico motto: share the experience with your friends. Ecco il promo... Questa è scuola ragazzi!!!

sabato 11 giugno 2011

Comune di Capoliveri: metti blogger e violini in miniera. Prosegue l'esperimento di comunicazione con Officina Turistica.

La collaborazione del Comune di Capoliveri con Officina Turistica prosegue esplorando nuovi e più coinvolgenti metodi di fare comunicazione del territorio e comunicazione turistica. Durante la recente Festa del Cavatore alcuni blogger: Serena PuosiAndrea Ruani, e Ivo Riccio hanno seguito e condiviso on line e in tempo reale l'evento insieme al fotografo Alessandro Beneforti. Una festa che ha riscosso successo anche in rete - in miniera per l'esibizione del quartetto Euphoria c'erano oltre 400 persone. I post e le sensazioni dei blogger li potete trovare nei loro blog, basta cliccare sui nomi. Godetevi il breve sunto video prodotto da BWP Production per il Comune di Capoliveri e Officina Turisitca. Ovviamente condividetelo a più non posso! E tra qualche giorno Officina Turistica parte per Pisa per coordinare il Social Media Team della Festa di San Ranieri.

giovedì 9 giugno 2011

Gogobot integra Foursquare e Facebook Places

Non si ferma l'integrazione social di Gogobot "il Facebook dei viaggi". Connettendo gli account dei due LBS al passaporto di Gogobot, questo si aggiornerà automaticamente. Si potranno aggiungere, inutile dirlo, voti e giudizi da condividere con gli amici. Non mancheranno i badges a seconda del numero dei check in realizzati. Si fa sempre più interessante la geolocalizzazione delle recensioni e Gogobot non poteva non esserci.

Pisa blog tour ai nastri di partenza


A pochi giorni dall'avvio adesso è davvero ufficiale: si parte con la benedizione della Provincia. Il pisa blog tour ha infatti ricevuto nella sala del Consiglio della Provincia di Pisa l'ufficialità e il beneplacito dell'istituzione pisana per la partenza del progetto.

Di fronte all'assessore provinciale al turismo Salvatore Sanzo, al presidente di Federalberghi Rita Paciello (principale sponsor dell'evento) e a Maria Tamburrini dell'Ente Bilaterale del Turismo (ente finanziatore), sono stati presentati i punti di forza di un progetto di promozione turistica basato sugli strumenti del web 2.0.


Ad introdurre il tema dell'importanza della comunicazione per la promozione del territorio è stato l'assessore Sanzo; seguito dal presidente di Federalberghi la quale ha voluto ribadire la misurabilità di una iniziativa di questo tipo e l'importanza della formazione, cuore del progetto.

Mentre per Officina Turistica, che ha il compito di coordinare il social media team, era presente Ivo Riccio che ha esposto il progetto soffermandosi sugli aspetti legati alla comunicazione e sottolineando la caratteristica persistenza dei contenuti on line quale elemento a favore di un approccio basato sugli strumenti virtuali.


Non solo, ma grazie all'attivazione del canale twitter ufficiale, l'amministrazione potrà avere a disposizione per le prossime iniziative degli strumenti già attivi e testati. Un vantaggio che, a sentire le parole del presidente di Federalberghi e dell'assessore al turismo, sembra nessuno si voglia lasciar sfuggire, lasciando spazio per un seguito.
Photo credits: Andrea Romanelli.