I portali turistici delle regioni italiane, un esperimento al Master Unibo

0

Nei primi giorni del 2016 ho avuto la fortuna di tenere due lezioni al Master in Digital Marketing for Tourism and Events Management che, alla Bologna Business School,  forma manager e professionisti del settore turistico e MICE sull’uso del digital e web marketing.

Reduce da una passata esperienza, quella del  Web Social Team Italia: un laboratorio di e-tourism per valorizzare i brand Liguria e Italia, curato dallo Studio Giaccardi e dalla Regione Liguria, ho affinato un gioco/esperimento per comprendere quanto sono utili e user friendly i siti turistici delle regioni italiane.

Avvertenze: sia chiaro sin da subito, al fine di evitare inutili polemiche o sterili prese di posizione di ispirazione politico istituzionale che l’obiettivo era riuscire a “mettere insieme” un tour in grado di soddisfare 4 precisi profili di turisti (anche abbastanza particolari in alcuni casi) assegnati casualmente a 4 gruppi di lavoro, grazie all’utilizzo dei portali regionali del turismo italiano assegnati casualmente in blocchi fissi di regioni predeterminate. Nella seconda fase i gruppi potevano scambiare tra loro le regioni a seconda della possibilità di riuscire a realizzare un programma di viaggio più o meno facilmente. L’esperimento non aveva l’obiettivo di classificare i siti regionali confrontandoli l’uno con l’altro, ma era finalizzato a misurare le capacità degli allievi di utilizzare siti regionali per organizzare un evento o un viaggio, raccogliendo dati ed informazioni esclusivamente su internet.

Ecco come sono state suddivise regioni e tipologie di turisti

master_unibo

master_web

Ecco quindi che Alberto e Fabrizio hanno organizzato un viaggio per un gruppo di pensionati appassionati di arte, cultura, tennis e passeggiate; Otto, Gianluca e Flavio si sono immaginati un single ciclista in giro per l’Italia che aveva bisogno di ospitalità, lavanderia e officina per piccole riparazioni alla bicicletta; Federica e Alba hanno creato un viaggio per una coppia in viaggio di nozze che voleva visitare città d’arte e assecondare passione per il vino e la formula 1; Perla e Fiorenza hanno “gestito” online la vacanza di una famiglia di quattro persone, lui appassionato cacciatore, bambini cavallerizzi e mamma al centro benessere.

Dopo un’attenta esplorazione dei siti internet regionali, anche per una questione di tattiche incrociate, i gruppi di lavoro hanno preferito non cambiare le regioni ma scartarle direttamente. Sono rimaste Lazio, Toscana, Umbria e Trentino.

Ecco cosa è accaduto:
Gruppo Otto, Gianluca e Flavio
TIPO DI VIAGGIO
Single, Ciclista, Tour, Lavanderia e Piccola officina
REGIONE SCELTA
Toscana
Un ciclista single ed esigente che sta organizzando un tour, non poteva che scegliere la Regione Toscana.
Esaminando il sito della DMO Toscana http://www.turismo.intoscana.it/ abbiamo notato prima di tutto un’ampia sezione dedicata al cicloturismo, suddivisa per difficoltà, tipologia dei percorsi e per zone.
Una volta selezionato il percorso più indicato e la zona desiderata, ovvero un tour ciclo escursionistico che parte dalle spiagge di Castiglioncello fino all’entroterra livornese, il sito della DMO offre una dettagliata descrizione del percorso con tanto di lunghezza del percorso, dislivello, altimetria e difficoltà media.
Oltre alle caratteristiche del percorso, sono presenti 3 sezioni importanti:

  1. Cosa ti serve in viaggio?

Indica i punti di noleggio bici, officine, alberghi, agriturismi presenti sul percorso.

  1. Non solo bici

Indica tutti le attrazioni presenti durante il percorso: musei, monumenti, paesaggi ecc.

  1. Eventi in zona

Elenco degli eventi presenti in zona.
Infine scorrendo l’elenco degli hotel presenti abbiamo optato per l’Hotel i Ginepri di  Marina di Castagneto Carducci (LI) ed abbiamo prenotato direttamente sul sito web dell’hotel poiché presenta una sezione dedicata al cicloturismo e diversi servizi dedicati ai ciclisti.

Gianluca Sassano, Flavio Inchingolo, Othmane Sqalli

Gruppo Fiorenza e Perla
Turista: famiglia con 2 figli, marito con hobby caccia e moglie con hobby wellness e spa; si cercano anche attività di equitazione
Regione scelta: Trentino
Periodo scelto: 1 settimana dal 12 al 19 giugno
È stata scelta questa regione in quanto è risultata la regione che ha risposto maggiormente alle esigenze richieste. Il sito è risultato molto user friendly già al primo impatto, sono presenti nella home page delle sezioni dedicate al wellness e alle famiglie; navigando ulteriormente si è trovata nella sezione sport un area dedicata all’equitazione. Sul sito è presente anche un buon booking engine che permette una ricerca efficiente di strutture con diversi filtri e permette la prenotazione online.
Si è scelto l’Hotel Shandrani in Val Di Fiemme perché all’interno dei dettagli della struttura c’è una lista di servizi disponibili tra i quali escursioni organizzate ed equitazione e una serie di attività dedicate ai bambini; inoltre l’hotel dispone di un centro benessere con una vasta scelta di attività wellness. Per quanto riguarda l’hobby della caccia si è trovata una riserva di caccia a Predazzo che dista meno di 20 km dalla struttura. Abbiamo fatto una simulazione di prenotazione tramite il sito della regione, il prezzo è risultato di € 1.494,50 per una camera junior suite in mezza pensione. Facendo un confronto con una ricerca su Booking.com a parità di periodo, risulta un prezzo superiore (€ 1.928,00 per 7 notti scontato del 27% a € 1.508,00).

Fiorenza Stefano, Perla Bartolini

Gruppo Federica e Alba

Viaggio di nozze in Italia: Regione UMBRIA

Per il nostro viaggio di nozze abbiamo scelto la regione Umbria perché forniva la risposta a tutto quello che volevamo per il nostro soggiorno, nonostante la Regione Veneto offrisse una sezione ‘Love me in Veneto’ dedicata alla realizzazione del matrimonio e dei viaggi di nozze nella Regione. Difatti il sito dell’Umbria era maggiormente fruibile.

Abbiamo scelto il Relais Villa Giulia a Tuoro del Trasimeno (PG), fra le tante proposte di lusso presenti sul portale Umbria Tourism. Per il nostro viaggio di nozze di due settimane, abbiamo preventivato di seguire alcuni itinerari: quello culturale con le città d’arte più romantiche da visitare: in primo luogo le cittadine che si affacciano sul Lago Trasimeno: Passignano, Tuoro e Castiglione Del Lago, San Feliciano, Magione dove visiteremo anche il Circuito di Magione (Autodromo dell’Umbria). Inoltre, continueremo il nostro viaggio sulle due romantiche isole del Lago: Polvese e Maggiore. Continueremo il nostro viaggio seguendo l’itinerario artistico-culturale, partendo da Città della Pieve, Perugia, Spello, Assisi, Gubbio, Città di Castello, Spoleto, Todi, Foligno e le Fonti del Fiume Clitunno, alle quali Dante dedicò versetti dell’Inferno. Abbiamo anche colto occasione per fare degustazioni delle eccellenze di olio e vino del territorio.

Seguiremo gli itinerari consigliati da Umbria Tourism: quello enogastronomico che comprende la strada vini del Cantico da Perugia a Todi, in secondo luogo da Narni a Orvieto lungo i vini Etrusco-romani e infine da Montefalco a Torgiano lungo la strada del Sagrantino.

Federica Paci, Alba F. Fazio

Gruppo Alberto e Fabrizio

Premessa

Dall’analisi effettuata su 5 regioni nessuna di questa ha previsto all’interno dei propri portali dedicati al turismo una sezione speciale dedicata al turismo della terza età. Questa carenza denota una mancata attenzione nei riguardi di un segmento di mercato che, specie in Italia, potrebbe presentare buone opportunità.

Regione Scelta: Lazio

Il portale della destinazione pur non presentando una interfaccia accattivante è risultato essere quello che meglio ha saputo rispondere alle esigenze manifestate dal gruppo

Sfortunatamente il portale non ha permesso di procedere alla prenotazione on line per la quale si è proceduto tramite booking.com dopo aver consultato portali come trivago.com per indentificare eventuali offerti migliorative

Itinerario (13 giorni – 12 notti per 6 pax)

  1. Arrivo Venerdì: Aeroporto Roma – Fiumicino

Trasferimento Hotel: Relais Fontana di Trevi

Situato accanto alla Fontana di Trevi, il Relais Fontana Di Trevi offre camere eleganti e climatizzate con WiFi gratuito. La prima colazione viene servita su una terrazza affacciata sulla celebre fontana.

  1. Sabato – domenica: internazionali di tennis (finali foro Italico maschili e femminili)
  1. Lunedì – martedì: visita città di Roma 
  1. Mercoledì: Lago di Bracciano e visita al parco Nazionale di Bracciano e Martignano

Hotel La Villa di Augusto ad Anguillara Sabaudia

  1. Giovedì: Lago di Bolsena e Ronciglione

Hotel Palazzo Riario

  1. Venerdì: Viterbo e visita a Civita di Bagnoregio

Hotel Palazzo Riario

  1. Sabato: Tivoli

Relais Tivoli

  1. Domenica: Terracina

Hotel Mediterraneo (con campi da tennis prenotati)

  1. Lunedì: Sperlonga

Virgilio Grand Hotel

  1. Martedì. Parco Nazionale dei Monti Aurunci

Virgilio Grand Hotel

  1. Mercoledì: rientro a Roma

Alberto Malvicini, Fabrizio Giardina

Aggiungo una considerazione dopo aver assistito il lavoro dei ragazzi. Rispetto al primo esperimento – inizio 2014 – i siti regionali sono un po’ migliorati, anche se le tanto decantate nicchie spesso sono più particolari di quelle che si immaginano in fase di progettazione dei siti. La commercializzazione, quando è fatta bene, regala buoni frutti ma è un contesto molto costoso e rischioso e, come sempre, ho potuto notare che – anche se ci si forma un’idea ben definita del viaggio sui siti regionali – si finisce spesso sui metamotori e sulla OTA.

Robi Veltroni

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.