Rodolfo Baggio: la rassegna della ricerca scientifica sulle recensioni online. Così è se vi pare!

E’ da poco uscita una ricerca del prof. Rodolfo Baggio relativa alle recensioni online. Consiglio a tutti gli operatori del settore turistico di leggerla con molta attenzione, ve la pubblico qui in fondo al post.

Non c’è nulla di nuovo, questa è l’unica novità nella ricerca del professore bocconiano tanto affezionato all’Isola d’Elba.Tutte le discussioni e le paure che attanagliano gli operatori – dall’avvento di TripAdvisor in particolare – spazzate via in un colpo solo, quasi risolutore, peraltro come tutti in lavori di Baggio.

Il prof. Baggio all’Elba in occasione del BTO Edizione delle Isole

Ho evidenziato qualche passo mentre la leggevo, tutti mi dimostrano che nulla è cambiato, l’eWOM (il passaparola online) avvantaggerà ancora il bravo albergatore/ristoratore ecc., quello attento al cliente non solo durante il soggiorno ma anche durante la fase ideativa, progettuale e successiva al viaggio.
Una cosa è cambiata, o meglio si è maggiormente evoluta: il passaparola on line che permette la diminuzione dell’asimmetria informativa, ma anche questa è una fase ulteriore che da sempre è garantita dall’intensificarsi e dallo svilupparsi delle comunicazioni tra le persone.

Un altro passo rasserenerà gli animi dei lettori: dopo un periodo di tempo sufficiente sembra che le valutazioni si allineino su valori condivisi. La ricerca evidenzia anche che le recensioni false sono individuabili e molto probabilmente anche evidenti per l’occhio del viaggiatore che le consulta e in particolare che la qualità delle recensioni già pubblicate influenza i redattori delle successive.
Altro motivo valido per porsi in modo sereno e positivo alla recensione è che consumatori consapevoli, competenti e attivi svolgono un ruolo importante nel raccogliere storie e comunicarle ad altri entusiasti.

Solo una cosa mi spiazza un po’: le condizioni economiche generali (prosperità o crisi) non influenzano significativamente il ruolo di tutti i fattori citati prima. Credevo che una situazione di scarsità di risorse e di diminuito potere d’acquisto rendesse i soggetti più esigenti in termini di qualità e del rapporto di questa con la tariffa, alzando sensibilmente il livello di soddisfazione. Devo dire che ciò è un ulteriore motivo di serenità nell’approcciarsi e per partecipare attivamente e con profitto all’eWOM.

Mi viene da pensare a Pirandello e al fatto che bisogna anche comprendere che ognuno può dare una propria interpretazione che può non coincidere con quella degli altri. E immaginarmi il prof. Baggio che dice: così è se vi pare! E’ un tutt’uno. Buona lettura!

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.