Post tutto sommato indignato!

2

Breve post per far notare la concomitanza tra due dati che mi sono ritrovati davanti negli ultimi giorni. Mentre all’Elba si registra nel periodo aprile/maggio un calo del 25% di presenze, a Firenze durante lo speech di Alessandra Alari di Google nel panel di Roberta Milano “Internet Better Tourism”, si spiegava che le ricerche sul motore di ricerca con la parola “Isola d’Elba” nello stesso periodo sono diminuite del 21% in linea con Grecia e Messico (che vivono situazioni eccezionalmente gravi). Nel frattempo all’Elba tutti si stanno affannando per capire come porre rimedio a questa crisi. Sento parlare di interventi sulla carta stampata, di terza compagnia marittima. Nel mondo il traffico aereo e internet sono le sole cose che sostengono il turismo. all’Elba fermiamo Elbafly, in pochi si partecipa a BTO delle Isole e quando si parla di internet si mette la testa sotto la sabbia. Scusate l’indignazione!

(Nella foto non si legge ma vi posso assicurare che quel – 21,13% corrisponde all’Isola d’Elba)

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

2 Commenti
  • Anonimo
    Luglio 2, 2010

    purtroppo sono parte in causa e quindi qualunque commento scriva viene considerato di parte….ma dirti che è la fotografia del problema defionita con una nitidezza mai vista è dir poco…il problema è che siamo sempre in una manciata ad aprire gli occhi e a provarci…gli altri al bar, a dire cosa deve fare qualcun altro….

  • Gregorio
    Luglio 4, 2010

    Quest'anno per la prima volta ho sentito alcuni colleghi dire che a giugno sarebbero andati all'Elba.
    E sono pure rotornati entisiasti di clima, mare e natura, un po meno dei prezzi.
    Io non ne farei un dramma. Magari si sta bene con pochi che pagano di piu, anche l'ambiente.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.