Dall’effetto wow all’effetto yeah. Booking.com va alla conquista dell’America

0

Con la nuova campagna pubblicitaria di Booking.com, riservata al mercato statunitense, la Olta olandese si “impossessa” dell’effetto “wow” – che diventa “yeah” – e gioca sulla prima impressione che l’ospite ha al momento del suo ingresso in camera.

L’effetto sorpresa, secondo me, era un momento esclusivo tra l’albergatore e l’ospite, il momento in cui il primo poteva fidelizzare a sé il secondo con un semplice gesto d’ospitalità. La tecnica coscienziosa fino ad ora perseguita dell’under promise and over deliver messa in pratica per ottenere un effetto sorpresa e una buona reputazione on e off line che fine farà?

In un mercato che, grazie ai metamotori e ai comparatori ottimizzerà le tariffe sempre più verso il basso, che con il perdurare di questa situazione economica restringerà ancor di più i margini delle aziende, che senso ha alzare in questo modo l’asticella delle aspettative dell’ospite. E’ una tattica giusta, seria, coscienziosa?Booking.com investe 35 milioni di dollari per far intendere che le gentilezze dell’albergatore nei confronti dell’ospite dipendono dalla Olta. Forse non comprendo l’aspetto comico del filmato ma ho paura che dopo le camere e i contenuti le Olta si stiano prendendo anche il cuore e l’anima. E questo però, gli albergatori non dovrebbero permetterlo…

Questa è una mia opinione che, insieme a altre riflessioni dell’ultimo periodo, mi porta a parlare di iperintermediazione. Le vostre, di opinioni, mi farebbe piacere le inseriste nei commenti.

Ecco il video

Però il video è fatto bene un bel po’…

Photo by Ben White on Unsplash

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.