Nelli nel paese delle meraviglie – Elena Farinelli

Elena Farinelli e la sua storia…

Vi parlo di Nelli nel paese delle meraviglie. Avrei voluto farlo praticamente in diretta, mercoledì scorso, dall’aula di Scienze delle Comunicazioni all’Università di Siena ma, complice un portatile fannullone, non ci sono riuscito. Ecco perché lo faccio solo oggi!

Nelli ovvero Elena Farinelli è una blogger free lance che, abbandonato il posto fisso, si è lanciata nel blogging con il suo Io amo Firenze sconfiggendo le classiche paure di chi vorrebbe prima o poi lasciare il posto fisso, dove purtroppo non trova soddisfatte le proprie ambizioni, e lanciarsi in un’attività in proprio. Non c’è nulla di sconvolgente in tutto questo, quello che è bello è vedere l’entusiasmo con il quale Elena condivide la sua esperienza e trasmette la voglia di entrare nel mondo del web.

2.0 Job Opportunities è stata una sorta di lezione che, Buy Tourism on Line e Università di Siena, hanno voluto proporre ai giovani per far prendere loro dimestichezza con marketing, web e turismo e le relative opportunità professionali. Proprio Nelli ha fatto una panoramica delle opportunità di lavoro in questo settore. Lo ha fatto con la positività classica di chi c’è riuscito con soddisfazione, con le proprie mani e il proprio cervello. Ma non è così semplice. Elena ha dalla sua una laurea conseguita, dieci anni fa, proprio nella facoltà dove mercoledì ha raccontato i suo passi nel web. Ha un’esperienza decennale in un gruppo che, tra i primi in Italia ha creduto in questo settore e vi ha investito fior di miliardi. Insomma Nelli è una “giovane veterana” che porta benissimo i suoi anni di lavoro. Nel web, in particolare in Italia, avere dieci anni di esperienza ad alti livelli è come avere un patrimonio praticamente unico. Essere seduti su un portafoglio come direbbe qualcuno. In ogni caso Elena, e il suo blog su Firenze, sono una forza della natura. Certo è che ai giovani va anche detto che, in questo campo eccezionalmente innovativo, è importante avere capacità tecniche, professionalità, dedizione ma in particolare un’idea che funzioni. Il web è sempre meno virtuale, se lo è stato, e sempre più reale.

Elena Farinelli ha saputo trovare l’idea, ha capito come e dove posizionarsi nel mercato: evidentemente ha saputo mettere a disposizione dell’utenza un servizio che mancava. Il fatto che questo lavoro corrisponda anche alle sue passioni è quanto di bello c’è in questa storia che mi piace intitolare Nelli nel paese delle meraviglie. Sentirla parlare di opportunità nel web 2.0 è molto coinvolgente tanto che ti verrebbe di buttarti nella mischia, di creare contenuti, di proporre un’idea, di fare un blog, un blog che renda come il suo, non come Officina. E proprio perché un blog è difficile da inventare, da curare e da far crescere che mi viene da consigliare a tutti coloro che hanno assistito al seminario che, per prima cosa, è importante studiare, studiare, studiare. Se poi, per guadagnarsi l’argent de poche durante il periodo universitario, potete vendere qualche contenuto, magari al blog di Elena fatelo, è tutto mestiere che entra.

Sulla riunione tenutasi a Siena, in classico stile web 2.0, c’è qualcuno che ha qualcosa da dire e subito i relatori spiegano come si è svolto il dibattito. Comunque la pensiate, potrebbe già nascere un BarCamp a Siena, vedi tu come è bello il web. Sembra d’essere nel paese delle meraviglie!!!

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

4 Commenti
  • Robert
    Ottobre 23, 2009

    Nelli: sono un suo FAN!

  • Nelli
    Ottobre 24, 2009

    Che dire…grazie!
    non ho parole.

    beh ammetto di essere molto ottimista e positiva quando parlo di questi argomenti. non è tutto oro.. ma per certo è un mondo che mi affascina e nel quale ancora tanto c'è da fare e da capire.
    grazie delle tue belle parole.
    ciao,
    nelli aka elena farinelli

  • studentefreelance
    Ottobre 25, 2009

    un barcamp a siena potremmo pensarci…dove posso informarmi sull'organizzazione necessaria per avviarne uno?

  • Biro
    Ottobre 25, 2009

    @studentefreelance Ciao, ho chiesto informazioni a Robert, in questi giorni è impegnatissimo con BTO, ma sempre molto collaborativo. C'è da premettere che è un'operazione abbastanza difficile… Si inizia utilizzzando una piattaforma/community tipo http://barcamp.org/, poi serve una location, spesso messa a disposizione dalla Pubblica Amministrazione. Il terzo passo è quello più difficile: creare l'engagement, l'interesse nelle persone tanto da farle partecipare. L'Università potrebbe essere il soggetto giusto da coinvolgere ma sono necessari argomenti interessanti, forti.
    Alcune idee che mi hanno passato: Comune, Università, BTO nel caso di temi sul lavoro web 2.0, agenzie di lavoro pubbliche, Informagiovani. Ovviamente tutti questi soggetti devono essere contattati prima e coordinati in un secondo momento. Spero di esserti stato utile. A presto

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.