Social Media: come orientarsi.

Quali e quanti sono i Social Media? Chi li frequenta? Come gestirli? Non c’è da stare allegri! Dopo averti detto, nei giorni scorsi, che Social Media fanno bene e che le previsioni incoraggiano le aziende a frequentarli sempre di più, è bene essere consapevoli che , in particolare per un’azienda del turismo, “è praticamente impossibile fare soldi con i Social Media”. Almeno per quanto riguarda il classico concetto del conseguire guadagni immediati. Questo non significa che questa attività non porti benefici all’azienda, è solo più difficile da monitorare, secondo alcuni specialisti, rispetto alla pubblicità.

Sui social Media puoi: costruire la tua visibilità, migliorare la reputazione on-line del tuo marchio o della tua attività, migliorare i tuoi risultati sui motori di ricerca e provocare il buzz marketing, il vecchio passaparola per intenderci.

Cosa devi saper fare? Semplicemente partecipare alla conversazione on-line. Di seguito troverai un elenco di Social Media e l’identikit dei vari frequentatori:
I tipi di Social Media

Social Network
Facebook e MySpace sono consigliati per facilitare la discussione e la percezione del brand, e aumentare la partecipazione

Blogging e Microblogging
I più famosi sono Blogger, WordPress e Twitter sono siti aggiornati di frequente (nel caso di Twitter si parla di microblogging per la forzata brevità dei messaggi che vi si possono inserire) l’uso di questi media è consigliato per pubblicizzare informazioni sull’hotel e eventi che si svolgono nelle zone limitrofe.

Social Bookmarking
Del.icio.us, Digg sono media utilizzati dagli utenti per salvare pagine internet o documenti interessanti, fai in modo che il tuo sito o il tuo blog abbiano metodi facili di condivisione: permette di diffondere contenuti importanti sui tuoi riguardi.

Media Sharing
Sono contenitori che consentono la condivisione di foto e video. I più famosi sono Flickr e YouTube. Scattare immagini e produrre video e condividerli non può far altro che aumentare la vostra notorietà on line

Forum di recensioni
TripAdvisor è il più discusso ma, malgrado le polemiche, il più frequentato. Consente ai viaggiatori di redigere recensioni sugli hotel e ai gestori delle strutture di poter rispondere ai reclami oppure anche ai giudizi positivi.

User Generated Content (UGC)
Wikitravel, oppure Trivago che in particolare in Europa sta crescendo molto. Sono contenitori o aggregatori di informazioni di viaggio costituiti da contenuti generati dai fruitori di internet. Il gestore di una struttura può contribuire alla stesura delle schede informative relative alla sua città, o della sua struttura traendone vantaggi di visibilità.

Non vi resta che scegliere il canale più sicuro e affidabile per raggiungere il target che preferite.

Chi frequenta i Social Media?

Possiamo identificare dei particolari gruppi di persone che utilizzano, producono e sviluppano questi social media? Ne sono stati individuati cinque profili.
Coloro che pianificano il loro viaggio su internet Travel Planner: amano frequentare Wikitravel, TripAdvisor, Virtualtourist e Trivago: gestisci i loro commenti. Gli appassionati di media (video e foto) frequentano Flickr e Youtube: crea link alle loro gallerie che parlano di te e ringraziali. I Blogger sono appassionati di viaggi e scoperte, potrebbero recensire il tuo hotel, gestisci i rapporti con loro al meglio. I frequentatori “professionali” dei social media – per intenderci quelli che si chiamavano opinionisti – hanno una forte capacità di persuasione e un grosso potere di condivisione con molte persone, gestire bene i rapporti con loro potrebbe essere fondamentale. I giornalisti non fanno più parte unicamente del mondo della carta stampata, usano internet per trovare nuovi spunti e per trasferire on line le loro pubblicazioni. Riuscire a gestire anche questa parte del mondo dei Social Media ti può portare solo benefici.

Ti sembra un mondo difficile? Si, proprio come quello vero. Il 70% circa delle migliori aziende americane invaderà questo settore nel 2010, le altre realtà economiche non ci metteranno di più, in particolare quelle ad oriente come India, Giappone e Cina.

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

2 Commenti
  • Fabrizio Todisco
    Dicembre 6, 2009

    I social Media non servono a nulla se non si cambia il modo di comunicare, basta con slogan e offerte promozionali standard, il mass marketing tradizionale non funziona su queste piattaforme, bisogna passare ad una comunicazione multidimensionale, diversificata e stratificata, bisogna fare "BRAND JOURNALISM"!

  • Robi_Veltroni
    Dicembre 6, 2009

    @Fabrizio ottimo commento, approfondirò volentieri, il tema nei prossimi post. Grazie

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.