Ravenna Future Lessons: ritorno al futuro.

0

Finalmente, dopo anni di sperperi, qualcuno inizia a pensare che sia un dovere ridurre l’impatto negativo, del nostro fare business, sul futuro. Evitare l’irreparabile ipoteca sulle vite e le speranze dei più giovani che si è praticata negli ultimi decenni in Italia. Io non c’ero ma ho seguito in streaming quasi tutte le lezioni della due giorni ravennate organizzata dagli amici Beppe Giaccardi e Lidia Marongiu dello Studio Giaccardi e Associati. Ho scoperto anche di aver contribuito a distanzanza, semplicemente chiacchierando on line un po’ con tutti i relatori che hanno aperto le lezioni con questo filmato che usai qualche tempo fa in questo post.



Ravenna Future Lessons ha dedicato la sua attenzione alle professionalità future e alle opportunità che la rete può offrire ai più giovani per entrare nel mondo del lavoro. Gli scenari attuali e quelli futuribili, passando per le mutazioni che viviamo in questo periodo di crisi, sono stati analizzati da tutti i relatori che si sono avvicendati e tra i quali vi devo segnalare Mafe De Baggis che ha esordito con: ho studiato per fare esattamente il lavoro che faccio e che quando io studiavo non esisteva che mi ricorda molto il: We are currently preparing students for job that don’t yet exist che appariva nel video Did You Know?

E’ poi intervenuta Elena Farinelli che ha raccontato la sua esperienza di blogger e di free lance con la solita soddisfazione di chi è riuscito a coniugare passioni e professionalità on-line. Rimando ad Elena il compito di raccontarvi il bell’intervento sul giornalismo di Stefano Feltri de Il Fatto Quotidiano, quello di Antonello Maresca di Progetto WTM sul turismo e i social network , della mia Prof. ganziale preferita Roberta Milano di BTO Educational sulla reputazione (non dite, a proposito di reputazione, quella on line e quella off line che si arrabbia. La reputazione è una).

Bello anzi molto bello l’intervento di Alessandra Farabegoli, l’ho cosciuta di recente e ho avuto il piacere di collaborare con lei nel Social Media Team in occassione della Festa dell’Uva a Capoliveri, ed è stata una bella scoperta. Ecco qua la sua presentazione.

Non è mancato (bel…)* Paolo Iabichino con un intervento dal titolo: “I media digitali cambiano tutto, anche l’advertising. Facciamo Invertising?”. Ha inserito anche questo video della ormai famosissima campagna Dove:

Insomma un parterre di tutto rispetto e tematiche molto interessanti, così come intelligente è stato rivolgersi ad una fascia di pubblico dai 18 ai 35 anni. Sono fuori da questa fascia ma pare che le Ravenna Future Lessons facciano bene e ringiovaniscano, ecco perché ho già prenotato per l’edizione 2011. Sarà un bellissimo ritorno al futuro che contribuirà a migliorare la vita dei nostri giovani e ridare loro speranza e, a noi fuori fascia, un po’ di tranquillità. E non è poco!

Non rimane che ringraziare e complimentarsi con Lidia e Beppe in attesa di trovarci tutti al prossimo BTO!!!

*in tutti i post è apparso questo refuso prima del nome proprio Paolo, non se ne conosce il motivo.

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.