Il turismo on line sta cambiando?

1

C’è qualcosa di nuovo nel turismo on line, Dopo la lotta dei prezzi, dopo l’indicizzazione degli hotel nel segno del più vendi più sali negli elenchi delle OLTA, dopo le offerte indiscriminate e folli dei gruppi d’acquisto, dopo i costi di commissioni e sconti che hanno raggiunto anche il 75%, pare che qualcosa sul web stia cambiando.

I viaggiatori cercano luoghi dove le recensioni siano più veritiere e rilasciate da network di amici, più affidabili e pertinenti rispetto alla deriva anonima di TripAdvisor. Basta con quelle recensioni ricche di lettere maiuscole, di punti esclamativi e di superlativi assoluti dalla dubbia provenienza. Ecco quindi che TripAdvisor declina e nasce Gogobot – ve ne parlo da ottobre, andate a guardarlo, c’è chi lo definisce il Facebook dei viaggi.

Di recente i blog americani hanno puntato gli occhi su due nuove start up nel mondo del turismo on line, due luoghi simili e originali nel metodo di selezione della vendita on line. Vi sto parlando di Room 77 e CheckYourRoom. Due nuovi modelli di business on line molto interessanti.

Il primo, Room 77 è accessibile sia attraverso una applicazione web e iPhone. Fornisce ai viaggiatori informazioni specifiche su ogni camera d’albergo, tra cui la categoria di camera, metri quadrati, il tipo di letto, la vicinanza dall’ascensore e se si tratta di una stanza comunicante. Per ogni camera, Room 77 genera anche una virtuale vista, simulando la visione reale dalla finestra di quella stanza, utilizzando Google Earth. Room 77 è stato fondato nel febbraio 2009 con una dotazione di 3 milioni di dollari. Attualmente, ha un database che conta 425.000 camere in 2.500 immobili, dai 3 stelle in su. Copre 15 destinazioni degli Stati Uniti, più Londra.

Il secondo, CheckYourRoom nasce a Parigi ed è forte di un team di specialisti che si pongono come mission il superamento della vendita online delle camere d’hotel come un prodotto di consumo standard. Sviluppando una competenza unica, gli ideatori, intendono aiutare il viaggiatore a trovare la stanza d’albergo che corrisponda alle sue esigenze specifiche – qualunque sia la destinazione o il budget.

Quello che stanno cercando di fare in CheckYourRoom è fornire ai viaggiatori una scelta di un hotel altamente affidabile. La selezione offerta dal sito è il risultato di una valutazione non banale, che non si limita alle strutture d’alta gamma, dando la precedenza alle particolarità.

Per quanto riguarda gli ospiti ci sarà la possibilità di prenotare camere che siano ideali per le loro esigenze, senza butte sorprese. Per gli albergatori che sono in grado di offire ospitalità di buon livello, con servizi unici e altamente personalizzati, la possibilità di ottenere maggiori ricavi sfruttando le maggiore richiesta per la loro camera migliore, per quella più apprezzata.

Questo turismo on line sta facendo una selezione meno banale di strutture e servizi, finalmente!

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

1 Commento
  • CheckYourRoom
    Maggio 23, 2011

    Grazie per questo articolo su CheckYourRoom! Davvero, siamo cercando di fare qualcosa di nuovo nello spazio di prenotazioni di hotels online: siamo il primo sito web che vi permette di prenotare una camera d'albergo specifico. Inoltre, abbiamo ristretto la selezione delle camere d'albergo in modo che i viaggiatori possono trovare solo delle camere d'albergo di alta qualità/di charme sul nostro sito web.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.