Il direttore dimezzato

0

Ecco la newsletter di luglio.

Come ha scritto qualcuno su twitter, se non ci hanno resi migliori guerre e miserie di tutti i tipi che durano da millenni, come potevano due mesi di infornate di pizza e pagnotte renderci migliori?

Pensavamo tutti che fosse l’anno zero del turismo, sono invece tornati i bei tempi dei Cesaroni che ispirarono Hotellogy (rilettura consigliata sotto gli ombrelloni o nei ricevimenti che abbisognano di sorrisi).

A chi pensava che il peggio fosse passato, dedico quelli che proprio ieri “vorrei prolungare il soggiorno di una notte… gratis!” Oppure quelli che reclamano perché la villa a 300 metri dal mare che hanno prenotato è a 300 metri dal mare. Ma non sono male neanche quelli che lottano per fare un minuto in meno di passeggiata sotto la stessa pineta che ha ispirato qualche passo del Palomar di Calvino o la storia delle pigne con gli occhi di Fruttero e Lucentini. Dovrebbero sperare di farne un minuto di più…

Vi dedico anche il fornitore al quale ho contestato la diminuzione della qualità dei prodotti che ci fornisce e che ha tirato fuori il Covid e “voi che misurate con termometro e saturimetro all’ingresso e prolungate i tempi delle consegne”.

Perché il direttore dimezzato? Un po’ per il vezzo di parafrasare proprio Calvino con il famoso Visconte e un po’ perché non ci sono solo gli ospiti e i fornitori pittoreschi di cui sopra.

Ci sono anche i clienti che si presentano con omaggi come mai prima, che ci ringraziano perché siamo riusciti a garantire le loro vacanze anche in quest’anno così difficile, che ci fanno i complimenti per l’attenzione ai protocolli anti Covid così precisi senza l’invadenza da clinica ospedaliera.
Quelli che ti fermano in spiaggia per comunicarti la loro felicità di tornare ancora una volta, come sempre.

Dimezzato perché hai metà camere, metà tavoli, metà ombrelloni, metà clienti, metà ricavi… metà costi? No, i costi non sono dimezzati anzi…

Dimezzato perché insieme al mio staff siamo riusciti ad aprire un albergo, mentre il secondo del quale ci occupiamo vive la realtà opposta e comune a tante altre strutture italiane di città, che ancora non vedono finire questo periodo di crisi e non riescono a immaginare una data di riapertura prossima.

Poi ci sono quelli che mi faccia lo sconto che tanto siete in crisi!
Chiudo questa mia lettera rivolgendomi a questi ultimi e a tutti quelli che stanno andando in vacanza. Quest’anno oltre a prenotare direttamente per avere tutte le rassicurazioni in merito alle misure anti Covid-19, evitate di chiedere lo sconto. Chiedere di occupare una delle poche camere che gli albergatori riescono ad aprire per garantire lo spazio di legge, oppure uno dei pochi tavoli al ristorante o ombrelloni in spiaggia, con uno sconto significa chiedere all’albergatore di perdere un po’ di più di quel tanto che ha già deciso di perdere pur di riuscire a salutarvi anche quest’anno.

Continuo a pensare che il nostro è il lavoro più difficile al mondo, ma è anche il più bello ed è per questo che, nonostante tutto, siamo ancora qua! Non resta che tuffarci nel prossimo agosto.

Noi ci risentiamo a settembre.

Per chiudere in bellezza questa newsletter:

Spesa Pubblica e Promozione Turistica
di Antonio Pezzano
“Ma voi veramente pensate che avere un budget per l’Enit simile a quello dei paesi concorrenti faccia la differenza? O davvero pensate che avere un vero Ministero del Turismo risolverebbe i vostri problemi? Se si, spiegatemi come.”

Non ti sei ancora iscritto alla nostra newsletter?

Photo by Daniel Lincoln on Unsplash

Robi Veltroni

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

I commenti in questa pagina sono chiusi.