Linkedin [3]

LinkedIn viene ritenuto uno dei più validi strumenti on line per connettersi con la gente e trovare potenziali clienti. Oggi ci occupiamo della creazione e della gestione dei gruppi aiutati come sempre da Mike Volpe di Hubspot.com (se siete già su Linkedin non esitate ad unirvi al gruppo http://linkedin.inboundmarketers.com/)..

3. Gruppi

I gruppi di LinkedIn ti possono offrire grandi opportunità per raggiungere e collegarti con i tuoi potenziali clienti. Purtroppo sono ancora molte le aziende, i settori industriali, i professionisti che non sono presenti con il loro profilo. Se nessuno ha creato un gruppo del settore nel quale operi, puoi addirittura crearlo tu stesso.

A – Suggerimenti per iniziare a creare un gruppo su LinkedIn

– Il tuo nome è importante. Cerca di immaginare quali keywords i membri che vuoi raggiungere possono cercare. Assicurati che il nome del tuo gruppo sia inequivocabile e contenga le keywords che hai individuato
– Crea un gruppo per il tuo settore di business, non per la tua azienda. Gli utenti sono più propensi a far parte di un gruppo che per esempio si occupa di turismo, piuttosto che essere fan di un’azienda che si occupa di turismo.
– Disegna un logo di piccole dimensioni, quelle adatte allo standard di LinkedIn. I logos visibile sul sito sono di piccole dimensioni quindi è consigliabile di non inserirvi testi che risulterebbero di difficile lettura.
– Crea una web-page su misura per il gruppo sul tuo sito. Sul tuo sito aziendale crea una pagina che indichi l’esistenza del gruppo su LinkedIn, ciò creerà traffico, interesse e iscritti al tuo gruppo.
– Inserire il gruppo nelle Directory e nei profili dei dipendenti o degli associati. Questo aiuterebbe LinkedIn a trovare il tuo sito più facilmente durante le ricerche degli utenti e quindi regalarti una maggiore visibilità.

B – Suggerimenti per promuovere un gruppo su Linkedin

– Proponi ai tuoi collaboratori, ex colleghi e clienti di partecipare o avviare una discussione. Prima di tutti invita gli appartenenti al tuo network a partecipare al gruppo che hai creato. Chi vorrà mai partecipare ad un gruppo che non ha partecipanti?
– Promuovi il gruppo che hai creato sul tuo sito, sul tuo blog e indicalo nelle e-mail che invii ai tuoi contatti professionali e sui social media che frequenti. Comunica a chi conosci l’esistenza del tuo gruppo.
– Invita le aziende più importanti e le persone più influenti del tuo settore a partecipare. Se hai la possibilità di contattare o conosci qualche guru del tuo settore invitalo a partecipare al tuo gruppo, non essere timido.
– cross marketing tra social media. Comunica l’esistenza del tuo gruppo su tutti i social media che frequenti, apri un gruppo su Facebook, per esempio, e invita i partecipanti a iscriversi al tuo gruppo su LinkedIn oppure parla del tuo gruppo su pagine che affrontano tematiche inerenti all’attività che intendi promuovere su LinkedIn.
– Sfrutta tutte le occasioni. Ogni volta che partecipi ad un convegno, che frequenti web minar o in ogni occasione in cui incontri persone con i tuoi stessi interessi non esitare a promuovere il tuo gruppo.

C – Suggerimenti per la gestione di un gruppo

– Inserisci e avvia discussioni, notizie e altre informazioni utili. Ovviamente maggiori sono le informazioni e maggiore è la credibilità del gruppo, maggiori saranno le possibilità che tu abbia successo. Tutte queste funzioni sono disponibili sui gruppi di Linkedin: discussioni, notizie, lavori. – Usa la funzione che ti consente di mettere in evidenza discussioni che ti premono particolarmente. Puoi mettere in evidenza le discussioni che ti stanno più a cuore o che destano maggiore interesse. Come gestore puoi evidenziarne una in particolare mettendola all’inizio dell’elenco delle discussioni. Puoi rimuovere successivamente questa funzione quando intendi rendere un’altra discussione quella principale.
– Integra LinkedIn al tuo marketing. Ogni volta che pubblichi un lavoro inerente al gruppo che hai creato non dimenticarti di inserire un link al tuo gruppo.
– Non fare Spam. Una intensa attività di promozione potrebbe essere considerata spam, assicurati che le persone alle quali ti rivolgi siano effettivamente interessate alle informazioni che tratti nel gruppo.
– Utilizza la posta interna di LinkedIn. E’ una opportunità offerta da LinkedIn per contattare il tuo network, hai maggiore possibilità di raggiungere persone interessate, permettendo loro di divulgare il tuo messaggio al loro network in maniera semplice e veloce. Puoi anche usare gli spot (annunci) di Linkedin per dare maggiore visibilità alle tue discussioni.
– Inserisci nel profilo del gruppo gli RSS del tuo blog. Se hai un blog non esitare a inserire i feed RSS, i tuoi post saranno automaticamente importati nella sezione news del gruppo. – Misurare l’attività di LinkedIn. LinkedIn non ha un sistema interno per misurare le varie attività, è consigliato quindi un monitoraggio usando i servizi di Url shortener (per esempio bit.ly).

segue nei prossimi giorni…

Guarda Linkedin [1] e Linkedin [2] (le puntate precedenti).

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.