Statistiche: le bugie hanno le gambe corte

0

Le statistiche spesso sbugiardano le previsioni ottimistiche e avventate

Parliamo di annunci e statistiche. Non è un caso se Officina Turistica riprende i lavori proprio nella settimana in cui gli organizzatori di BTO presentano, a Firenze, la seconda edizione dell’evento più atteso dagli operatori turistici, almeno per quelli che prestano particolare attenzione alle vendite on-line.

La stagione che si sta concludendo è particolarmente difficile. All’Isola d’Elba, a parte le statistiche emanate dalla Capitaneria di Porto circa i passaggi marittimi in agosto (+17%), la stagione ha certamente consolidato un trend calante che, a mio avviso, è iniziato già da qualche anno. I passaggi marittimi infatti non hanno niente a che vedere con le presenze alberghiere e in particolare con il fatturato ad esse connesso (in particolare se il turismo mordi e fuggi va consolidandosi).

Ho visto spesso parcheggi desolatamente vuoti (escluso la seconda quindicina di agosto e in barba alle statistiche della Capitaneria), paesi , una volta popolati per lo shopping serale, simili ad uno dei più classici inverni elbani. Si, c’è la moda della previsione tarocca o del dato statistico che, anche se vero, viene letto e spiegato in maniera faziosa. Ma sono costumi con i quali ho avuto spesso a che fare. E’ più veritiero un colloquio tra due lavapiatti circa la verità sul numero degli ospiti che hanno nelle rispettive strutture piuttosto che quello tra due direttori o albergatori.

Perché tutti sono bugiardi? Perché anche le maggiori cariche istituzionali si distinguono in questa poco meritevole attività se poi, dopo un anno, le statistiche le contraddiranno? Un esempio? Le previsioni della Brambilla, ministra del turismo, che dopo il bluff di Italia.it – ennesimo approccio catastrofico dei ministri con internet – si è azzardata a prevedere per l’Italia una stagione scoppiettante.

E nel mondo? Ho messo da parte due articoli apparsi su Il Sole 24 Ore negli ultimi giorni di agosto che sembrano particolarmente significativi relativamente alla situazione del settore in tutto il globo.

Il primo del 27 agosto parla di NH Hoteles, “catena alberghiera spagnola con grandi interessi in Italia dove controlla Jolly, che nel primo semestre ha realizzato una perdita di 41 milioni di euro, contro i 30,6 milioni di euro di utile del primo semestre 2008, e con una riduzione del giro d’affari del 21%. Il presidente Burgio ha dovuto mettere in campo un sostanzioso piano di riduzione dei costi per 74 milioni di euro“.

La seconda notizia, forse più preoccupante, è quella che riguarda Sol Melia, anche questa catena spagnola tra le più grandi, che ha rotto i rapporti con Moody’s (Il Sole 24 Ore del 28 agosto), rea quest’ulitma di aver valutato il gruppo con una rating Ba3 (titolo spazzatura in pratica), Sol Melia dice di lasciare Moody’s per il fatto che: “nelle sue valutazioni è troppo pessimista non prendendo in considerazione la difficile congiuntura generale e del settore alberghiero in particolare“.

Ecco la verità dunque, oltre alla crisi economica che investe l’intero globo ne esiste anche una strutturale che investe in particolare il settore alberghiero. Ma c’è una, una sola felice eccezione, quale? Il web, sì proprio il web che offre, a chi si occupa di vendite nel settore alberghiero, ancora buone opportunità. Proprio di questo si occupa la BTO che già dalla prima edizione ha dato modo a molti operatori di prendere coscienza delle nuove ed ampie opportunità che offre internet nelle vendite, infatti nonostante la crisi economica e quella di settore questo canale di vendita continua a crescere con medie da capogiro e non pare dare alcun segnale di cedimento.

Immagine Max Pixel (1)

Robi Veltroni

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.