Linkedin [1]

Perché LinkedIn? Perché LinkedIn è un social network, ancora poco sviluppato in Italia, che però conta oltre 53 milioni di utenti in tutto il mondo e che permette ai suoi utenti di fare un uso migliore della propria rete professionale e aiutare le persone di fiducia e i colleghi. Non è un segreto che LinkedIn è un luogo ideale per condividere professionalità, trovare un lavoro, in alcuni casi è utile anche per costruire una vera e propria leadership nel proprio settore. E’ uno dei pochi strumenti per individuare persone importanti all’interno di organizzazioni, enti, aziende specifiche. Inserito tra i Social Network a tutti gli effetti proveremo nei prossimi post a creare un profilo seguendo il percorso consigliato da Mike Volpe di Hubspot.com (se siete già su Linkedin non esitate ad unirvi al gruppo http://Linkedin.InboundMarketers.com). LinkedIn viene ritenuto uno dei più validi strumenti on line per connettersi con la gente e trovare potenziali clienti.
Oggi occupiamoci di realizzare il nostro profilo.

1. Setup
Settare il proprio profilo su LinkedIn è gratuito e veloce. Riceverai una e-mail informativa che ti consentirà di attivarlo e subito dopo di espandere il tuo network.

a – Completa il tuo profilo
– Puoi completare, anzi è consigliato farlo al 100%. Aggiungi le tue esperienze professionali, il percorso formativo, scuola e corsi, e il maggior numero di informazioni che ritieni necessarie per le tue necessità di connessione con gruppi o persone. Un profilo completo aumenterà molto la tuia visibilità e quindi le possibilità connesse alle tue attività: ricerca di collaboratori, offerte di lavoro, oppure collegarti a persone che hanno i tuoi stessi interessi o caratteristiche professionali. – Inserisci una tua immagine. Le persone sono più propense a stabilire connessioni con profili che consentono di instaurare un vero e proprio rapporto di connessione.
– Una fase importante del set up del proprio profilo è quella relativa al Get recommended. Chiedi delle “raccomandazioni” ai tuoi amici. In sostanza raccogli delle referenze sul tuo lavoro da colleghi, ex colleghi, superiori e collaboratori attuali e passati, clienti e fornitori della tua azienda. Possono parlare di te e della tua esperienza nei settori commerciali o anche degli hobby o per le passioni per le quali ti contraddistingui.
– Promuovete la vostra azienda. Includete il link verso il sito istituzionale dell’azienda per la quale lavorate. Potete inserire sino a tre siti web in modo da poter avere anche un link al vostro blog e ai vasi social network ai quali prendi parte;

b – Ottimizza il tuo profilo per la SEO
– Personalizza il tuo URL pubblico con il tuo nome. La Url del profilo dovrebbe apparire così http://www.linkedin.com/in/tuonome. Per modificare questo URL, visita il tuo profilo, clicca su “modifica” accanto al tuo profilo URL pubblico, e poi “modifica”, ancora una volta sulla tua pagina pubblica impostazioni del profilo.
Con il tuo nome nella URL, è più probabile che le ricerche degli utenti che ti conoscono vadano a buon fine. Inoltre è più facile ricordarsela 🙂
– Aggiungi dei testi personalizzati ai link. Tecnicamente detti anchor text, consentono ai motori di ricerca di indicizzare meglio il tuo profilo coerentemente alle parole chiave da te scelte e la relatica coerenza con le pagine alle quali i link rimandano.
– Nella sezione Summary (riepilogo) trovate una casella di testo dove poter inserire parole chiave relative alla vostra professione e ai vostri itneressi. Questa parte del profilo è una sezione di testo alla quale Google è molto sensibile con grandi benefici per la tua visibilità nei risultati di ricerca relativi alle parole chiave da te scelte.

Per ulteriori istruzioni SEO specifiche guarda il video qui sotto.

segue Linkedin [2]

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.