Moby Lines si allea con Booking.com e vende le camere

0
La nota della collaborazione sul sito Moby – Versione inglese
C’era da aspettarselo, in fondo è facile pensare che il sito della Moby Lines sia quello più visitato da chi vuole raggiungere le isole, l’Elba in particolare. Ecco che, curiosando tra le parole chiave in inglese, in particolare incrociando “moby lines” e “booking”, Google mi ha restituito una serp che mi ha portato in una pagina del sito Moby Lines in inglese (la stessa cosa in italiano non la trovo). L’operazione è intelligente e raffinata, se è vero che gli utenti, nell’organizzare il loro viaggio, prima scelgono la destinazione, ne consegue che prima cerchino come raggiungerla e poi prenotino l’albergo. Quindi, scelgo il traghetto e già che mi trovo sul sito della compagnia marittima prenoto anche l’albergo.

Non ho la certezza che questo accordo tra Moby e Booking.com porterà vantaggi agli albergatori, credo proprio di si. Ma se si pensa che alcuni alberghi non hanno il booking on line sul proprio sito e sono prenotabili tramite Moby Lines su Booking.com, mi viene da pensare che c’è ancora margine per le Olta, beate loro!

Per il momento complimenti alla Moby!!!

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.