Gli amici degli amici ti aiutano con Twigmore

Vuoi andare a Berlino? Nessun problema, Twigmore è una piattaforma disponibile su Facebook che ti aiuta a scoprire se tra gli amici dei tuoi amici c’è qualche berlinese che ti possa dare indicazioni per avere un’esperienza migliore di viaggio.
Mi ricorda vagamente l’italiano Angeli per Viaggiatori ma questa applicazione americana, sulla quale si lavora dal 2009, ha la fortuna di “vivere” su Facebook e di inserirsi perfettamente nel nostro network personale.

E’ un modo per trovare residenti di fiducia ovunque si vada. Twigmore consente, all’utente che vuole programmare un viaggio, di scoprire se un amico conosce qualcuno che vive nella destinazione scelta. Se all’utente piace la musica dal vivo, con un paio di clic, può essere messo in contatto con la persona locale e avere notizie sui concerti che si tengono in città. Inoltre il viaggiatore può anche sapere se altri amici sono in quel luogo.

Il servizio si rivolge in particolare ai giovani tra i 18 e i 34 anni, viaggiatori singoli che si spostano per lavoro.

La start up, in due anni, ha raccolto finanziamenti per 275.000 dollari, che non sono un granché. Il business principale, essendo molto simile, se non un vero e proprio local based service, sta nella vendita on line di servizi turistici: ristorazione, alberghi ecc.

Proprio nell’ultimo mese Twigmore ha implementato i servizi di vendita con i deals Groupon con sconti su ristoranti. concerti e in particolare centri benessere in 100 destinazioni del Nord America. I responsabili del sito proveranno a coinvolgere direttamente le strutture alberghiere nei prossimi mesi.

Questa applicazione mi pare simile a Gogobot anche se estende l’azione agli amici degli amici, unica particolarità interessante. Anche la dotazione finanziaria raccolta è la dimostrazione che non c’è interesse da parte della comunità finanziaria in questo “esperimento”.

Il database creato con gli iscritti è di 1,7 milioni di contatti e l’obiettivo è di arrivare a 2 milioni entro la fine dell’anno. Stasera ho contribuito con la mia iscrizione.

L’idea è nata a uno dei soci durante un viaggio in solitaria in Giappone e Korea. E’ tornato a casa e ha fondato un’azienda per sviluppare questa applicazione.

I due fondatori provengono da esperienze diverse, uno dalla Reuters.com e uno dalla Warner Brothers con trascorsi in start up mobile e CBS. E’ proprio vero, nel turismo c’è posto per tutti. Avanti la prossima… start up.

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.