Maremma Brand Index a Bto2011: lo studio di Officina Turistica

0

Al Bto di quest’anno Officina Turistica ha fatto parte di un gruppo di ricerca messo in piedi dall’Apt di Grosseto e coordinato dal suo direttore: Francesco Tapinassi.

Sul palco, nella hall due, venerdì pomeriggio ho presentato così i risultati emersi dallo studio affidato ad OT.

L’analisi ha cercato di comprendere la consapevolezza da parte delle strutture ricettive nell’utilizzo del media facebook come strumento di creazione o mantenimento delle relazioni, dialogo, autopromozione e, in ultima analisi, come mezzo per un maggior coinvolgimento dell’utenza. Ispirandosi da una parte alle precedenti ricerche di OT, dall’altra, per un aspetto più teorico, al concetto di “farsi media” teorizzato da Boccia Artieri.

Venendo nel dettaglio dello studio, per valutare il comportamento di ciascuna presenza in Rete è stato definito prima di tutto un arco temporale preciso: dal 20 ottobre al 20 novembre, un mese nel quale, sebbene alcune strutture risultino chiuse al pubblico, ha dimostrato una differenza di utilizzo anche e soprattutto nel periodo fuori dalla stagione turistica.

Un momento in cui si dovrebbe acuire la necessità nel mantenere i legami sociali creati nel periodo di massima frequentazione delle strutture, come anche la possibilità di crearne di nuovi, on line.

Per valutare questo aspetto, oltre alla presenza o meno di risposte agli stimoli degli utenti, è stata presa in considerazione la data dell’ultimo aggiornamento della pagina fan.

All’interno dell’analisi si è tenuto conto inoltre della presenza di materiale fotografico quale elemento fondamentale per la descrizione degli ambienti da promuovere, così come di particolare interesse è stata la presenza di una didascalia all’interno delle singole immagini.

La compresenza di foto e le relative descrizioni hanno costituito un elemento di vantaggio per le strutture analizzate, un elemento premiato all’interno dell’analisi, considerandolo una presenza in grado di offrire un valore aggiunto alla promozione della struttura stessa.

Nel definire infatti le migliori pratiche di utilizzo dello strumento sono stati valutati fattori premianti caratteristiche quali: la risposta ai commenti, quale indicatore di ascolto e attenzione verso l’utente; tagging come funzionalità tesa alla creazione di legami virtuali anche con altre realtà all’interno della comunità di facebook; oltre al già citato utilizzo di album fotografici con descrizione delle singole foto.
Questo ci ha permesso di individuare le migliori pratiche nell’utilizzo di facebook, restituendo agli operatri alcuni esempi concreti.

L’analisi. Così su un totale di 1936 strutture ricettive presenti nel territorio maremmano, ne sono risultate iscritte all’interno di facebook 340. Di queste presenze sono state prese in esame esclusivamente le pagine fan.

Difatti l’universo delle realtà su facebook si compone di: 184 pagine fan, 110 profili e 40 identità varie (strutture cioè che hanno un profilo, una pagina, uno o più gruppi allo stesso tempo).

La presenza di tutte le identità su facebook raggiunge un’utenza pari ad oltre 106.000 utenti iscritti, tra fan delle pagine e amici dei profili.


La parte qualitativa del lavoro si è concentrata sulle pagine fan, strumento da preferire all’interno delle dinamiche di promozione del social media.

Queste pagine sono state ulteriormente scremate, visto che alcune di esse risultavano inutilizzate perché create dagli utenti e non rivendicate dalla proprietà della relativa struttura (erano cioè pagine places).
Solo a questo punto è stata applicata la griglia di analisi qualitative individuato le migliori pratiche nell’utilizzo di facebook.
Ed ecco le tre strutture maremmane che utilizzano meglio Facebook secondo noi: Agriturismo Bell’Antiglia; B&b Ca’Milla; Agriturismo Il Cornacchino.
Qui sotto invece trovate la ricerca completa.
Robi Veltroni

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.