I dieci errori di Italo

3
Errare è umano, perseverare è diabolico
Ci siete cascati! No, non sto parlando di Italo Treno, sto parlando di Italo Paltrinieri, consulente di Qnt al quale è stata affidata la seconda sessione del corso revenue organizzato da BookingBlog (a proposito, grazie per la bella ospitalità!) a Firenze.
L’intervento di Italo è stato molto interessante, ha spaziato in ogni “angolo” dell’albergo parlando di organizzazione e qualità, di ottimizzazione dei servizi e delle mansioni del personale. Risparmiare non significa necessariamente ridurre i servizi resi all’ospite, spesso dare maggiore efficienza a un reparto oltre a risparmiare consente anche di migliorare il servizio stesso.
Come sintetizzare l’intervento di Italo? Con i dieci errori che, secondo lui, spesso paralizzano una struttura alberghiera. Chi di voi non ne ha vissuti almeno due o tre?
Da pravi non dite bugie.
  1. La vaghezza dei dati.
    Quando si analizzano i dati statistici lo facciamo sempre su dati precisi?
  2. La negazione delle evidenze.
    Avete mai sentito dire:”Abbiamo sempre fatto così!”?
  3. La schiavitù dell’intorno.
    E’ sempre colpa della crisi, dei politici, degli enti.
  4. Un solo uomo al comando. So
    tutto io , tu non capisci… Mai successo?
  5. Il piacere dell’errore.
    Vediamo come va a finire… e come vuoi che vada? Male!
  6. Tanto rumore per nulla.
    Quanti lavori inutili imponi alla tua organizzazione? Eliminali!
  7. Palle al piede. Il vecchio
    della vecchia scuola e l’arte di remare contro… spesso sono i
    direttori, qualche volta i proprietari.
  8. Il pessimismo cosmico.
    Chiudersi a riccio, rinunciare alle nuove tecniche, alle nuove
    tecnologie.
  9. La teoria del caos. O
    meglio del navigare a vista. Accade quando l’hotel ha un pessimmo
    direttore e un ottimo manutentore.
  10. L’antipatia del capo. Il
    capo è il cliente perché, in buona sostanza, ci paga lo stipendio.
Vi lascio alle vostre considerazioni, e magari se postate qualche commento, qui sul blog, iniziamo a approfondire. E ricordate che errare è umano, perseverare è diabolico come ricorda Italo Paltrinieri.

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

3 Commenti
  • Edoardo Osti
    Luglio 19, 2012

    Difficile non condividere il pensiero di Italo. Sarebbe interessante valutare i 10 perchè di ognuno di questi errori. Probabilmente l'errore visto da fuori è più evidente, ma visto da dentro diventa più comprensibile e a volte (non mi riferisco necessariamente a questi 10 errori), il male minore.

    • Robi_Veltroni
      Luglio 19, 2012

      Il bello è che Italo vede e parla da dentro, non solo è consulente ma gestisce un hotel.

  • Vincenzo
    Luglio 20, 2012

    Bel titolo…

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.