Email marketing: le migliori pratiche sono quelle dei social!

2

Stavo facendo il punto della situazione circa le numerose mail che ricevo dalle aziende che gestiscono le piattaforme social. Mi sono chiesto perché Pinterest, Friendfeed, Linkedin, Facebook, Twitter e in particolare Tripadvisor abbiano così a cuore di informarmi su ciò che interessa i miei amici e che quindi potrebbe interessare anche me.

Alcune e-mail settimanali che arrivano dai Social Network

Ho scoperto che sono tutti esempi dai quali trarre ispirazione. Nonostante i social siano molto frequentati essi stessi ci sollecitano a raggiungerli attraverso la nostra posta. Perché non farlo con i nostri ospiti, con coloro che frequentano il nostro sito o comunque con tutti coloro che almeno una volta ci contattano per ricevere informazioni su quello che facciamo?

Prendiamo come esempio Tripadvisor. Appena ho scritto una recensione mi ringrazia per averlo fatto, mi invita a leggerla sul sito. Se per un po’ di tempo non mi faccio vivo mi informa che ci sono un sacco di persone che vogliono sapere cosa ne penso e che le mie 47 recensioni sono state lette da più di duemila persone.

Dunque non c’è social media marketing che tenga. Senza la vecchia “corrispondenza” non ce la può fare nessuno, è sempre utile un buon mailing (che poi sia fatto con il piccione viaggiatore, con carta penna e calamaio o con la mail poco cambia). Prima dovevi scrivere per far si che ti telefonassero, adesso devi scrivergli affinché facciano un clic sul tuo sito.

Come tutte le cose però anche questa pratica ha bisogno di disciplina attenzione e cura. Curare il database dei propri ospiti è fondamentale per una serie infinita di motivi. Come abbiamo visto tutte le attività di mailing dei social contengono informazioni che mi coinvolgono, che mi riguardano o che hanno un alto tasso di probabilità che mi interessino.

C’è poi il caso estremo di Groupon – da non copiare- perché non sapendo targettizzare il nome Robi mi invia offerte eccezionali per pap test, visite ginecologiche e, udite udite, 90 preservativi misti a euro 9,90, oltre a una cena in pizzeria a Bari che dista solo qualche centinaio di chilometri da casa.

Avere cura dei vostri contatti è un lavoro impegnativo e serio ma può essere una delle leve da usare per creare quel rapporto duraturo con l’ospite. Come evitare quindi che le nostre mail non facciano parte di quel quarto che, a livello mondiale, non riesce neanche a raggiungere la inbox dei nostri contatti?

Non comprate liste preconfezionate, create il vostro indirizzario proponendo vantaggi e consigli agli interessati: contenuti pertinenti relativamente alle passioni dei vostri interlocutori, mappe, sconti, promozioni. C’è da sollecitare la curiosità e l’interesse del nostro ospite, farlo sentire importante e lo possiamo fare solo se abbiamo qualcosa di interessante da fargli sapere o anche da chiedergli.

Per iniziare a provare senza investimenti particolari potete impratichirvi con Mailchimp, offre gratuitamente servizi abbastanza buoni e altri a pagamento, che però ancora non ho testato. Permette di misurare l’efficacia delle vostre campagne restituendovi dati statistici particolareggiati, anche negli step gratuiti. Potete anche confrontare quale, tra le campagne che avete promosso, ha reso di più in termini di letture e anche in termini di click.

Per approfondire il tema potete scaricarvi anche un interessante e breve manuale curato da MailUp azienda di settore che chiede solo la vostra registrazione per regalarvi il manuale, oppure su Copyblogger potete trovare qualche tool che potrà aiutarvi nel rendere profittevole il vostro e-mail marketing.

Dimenticavo, per iscriversi alla newsletter di Officina Turistica è sufficiente cliccare qua. Sarò discreto, e se ti interessi di marketing turistico, distribuzione e disintermediazione sarò molto pertinente. Il bello è che se non vuoi più essere disturbato puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Robi Veltroni

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

2 Commenti
  • Avatar
    Paolo B.
    Gennaio 15, 2013

    Io uso da un po' VOXmail perchè Mailchimp è in inglese e fatico ad usarlo. Lo conosci? Che ne pensi?

    • Avatar
      Robi Veltroni
      Gennaio 16, 2013

      Ciao Paolo, grazie per la segnalazione. Non l'ho mai usato, presto gli darò un'occhiata. Continua a contribuire a Officina. A presto!

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.