Ci sarà da stare tranquilli?

0

La statistica spesso viene usata per fini politici

Il peggior uso della statistica 
è quando la si dedica a fini retorici o propagandistici, 
non per sapere, bensì per far credere ai semplicioni. 
Sergio Ricossa, Straborghese, 1980
Con l’inizio della stagione turistica italiana hanno inizio i lanci d’agenzia delle varie associazioni di categoria, dei vari enti preposti alla promozione, dei politici e dei destination manager e con essi un uso discutibile della statistica.
Potrebbe sembrare l’inno all’efficienza invece è l’inno alla auto-promozione dei promotori. In cosa consiste? Per esempio consiste nel confrontare – come quest’anno – situazioni inconfrontabili. La Pasqua di quest’anno è ovvio che crea più presenze di quella dell’anno passato che cadde a fine marzo. E’ anche ovvio che la sua vicinanza con i ponti non creerà benefici se non quelli di spalmare in un lasso di tempo più breve gli arrivi che l’anno scorso si registrarono in un arco temporale più ampio.
Addirittura c’è chi in base alle presenze di Pasqua riesce a prevedere che l’estate andrà meglio. Un po’ come se Alonso per il semplice fatto che in un GP migliora la sua posizione in griglia di partenza dall’11° al 10° posto è automatico che farà un bel campionato del mondo anzi, lo vincerà.La webcam – foto sopra – che adesso inquadra Fontana di Trevi in tempo reale potrebbe facilmente dimostrare che ci sono un sacco di turisti.
Già una volta scrissi che con questo tipo di dati, previsioni, statistiche gli operatori si erano un po’ rotti le palle! Quest’anno credo si sia passato ogni limite. Ecco alcuni esempi:
rimini
poi leggi nell’articolo che:

La città, assicura il sindaco, “è pronta all’accoglienza. Oltre il 60% degli alberghi è già aperto, percentuale destinata a crescere fino all’80% nei prossimi giorni”. Da ieri, continua Gnassi, “gli uffici di informazione turistica hanno registrato una buona affluenza”, con l”arrivo anche di “molti stranieri, in particolare tedeschi, francesi e russi. Sappiamo che le condizioni meteo saranno decisive, soprattutto per i tanti visitatori che decideranno all’ultimo secondo di raggiungere Rimini e la Riviera – sottolinea il sindaco – ma le indicazioni che ci arrivano in questo momento fanno sperare in due settimane comunque favorevoli, a conferma della qualità della nostra offerta turistica”.

Insomma quelli bravi che Farinetti vorrebbe a gestire le sorti del turismo planetario son messi bene? Non lo so ma non credo se è vero che dal 19 al 21 aprile in questo momento sono prenotate solo il 29% delle strutture su Booking.com che non rappresenta sicuramente la totalità degli operatori ma un bel po’ di camere di Rimini e dintorni.

rimini_booking

Un ludico esercizio di raccolta dati l’hanno messo in atto gli amici di BookingBlog che, se alla fine del post, scrivono

Che ve ne pare di queste previsioni, vi sembrano rispecchiare l’andamento reale del mercato? 

qualche cosa che non quadra c’è di sicuro. Ma andiamo avanti anche con l’esercizio ludico di Travelnostop che in un altro post riepiloga tutti gli sconclusionati dati apparsi. Ma che i numeri non quadrano sono gli operatori che me lo dicono.

Varner Ferrato da Torino:

varner_ferrato_torino

Cristiana Bartolini dall’Isola d’Elba:

cristiana_bartolini_elba

A Marina di Campo, mentre vi scrivo Booking.com, da oggi e per 2 notti, segnala ancora un 30% di strutture disponibili.

Francesca Bientinesi (e altri) da San Vincenzo:

francesca_bientinesi

Dalla Maremma che notizie ho? Questi i titoli di oggi…
maremma_pasqua
Importanti le rasserenanti proiezioni dell’Enit:

Esplode la voglia di vacanza verso l’Italia, soprattutto da parte dei turisti stranieri complice la Pasqua alta e la possibilità di utilizzare le festività per organizzarsi un ponte lungo oltre il 1º maggio. Preferibilmente andando a Roma, tappa imperdibile anche per la programmata canonizzazione dei due Papi e per il forte appeal di Papa Francesco su credenti e non di tutto il mondo; non tralasciando però la visita culturale alle grandi città d’arte (oltre Roma, Venezia, Firenze, Milano) o godendosi il primo sole in località di grande attrazione come Costa Amalfitana, Cinque Terre, Lago di Garda, in particolare da parte dei repeater, lasciandosi prendere dalla scoperta dei piccoli centri d’arte, dal fascino delle regioni del Mezzogiorno e delle Isole.

Ecco quindi la situazione mentre scrivo questo post per stanotte e domani notte in quelle che sono alcune delle destinazioni più gettonate secondo l’Enit:

costiera_amalfitana

cinque_terre
garda
Stanotte in queste tre destinazioni (Costiera Amalfitana, Cinque Terre e Lago di Garda) ci sono quasi 700 strutture che hanno ancora almeno una camera disponibile poi ce ne sono altre 816 a Roma, 158 a Venezia, 160 a Firenze.
Non stupiamoci se poi Renzi e la sua truppa hanno deciso di mettere mano al turismo iniziando con il liquidare [non]Promuovitalia e commissariare l’Enit e se Severgnini sostiene che lavare i panni in famiglia è un detto vergognoso, aggiungo che non lavarli è ancora più grave.
Dimenticavo, se è vero quello che dice Babbi e cioè che

Nel periodo di Pasqua la Campagna pubblicitaria dell’Agenzia “Made in Italy” sarà in piena azione e in molti paesi il messaggio Italia sarà un forte elemento di stimolo a confermare piena fiducia nella nostra industria turistica anche per le vacanze estive.

ci sarà da stare tranquilli?
Photo by Matteo Rimoldi on Unsplash

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.