Comprare le azioni Priceline?

Non lo fate prima di aver consultato la vostra banca o un intermediario autorizzato*.

Il momento è però propizio, il Nasdaq ha corretto al ribasso la sua corsa e anche Priceline (società controllante di Booking.com) ha ridimensionato la sua quotazione dai massimi di 1370 dollari agli attuali 1.139.
L’analisi tecnica in questi casi, se ricordo bene, reciterebbe che il titolo sta testando la resistenza attorno a quota 1.140.

priceline

Se dovesse rimbalzare su questa resistenza potrebbe ripartire e testare nuovamente il record dei 1400 dollari. C’è anche una previsione di split azionario che di solito rende il titolo più popolare e quindi apprezzabile da un maggior numero di investitori e piccoli risparmiatori. Anche JP Morgan sostiene l’interesse per il titolo in un suo report di inizio aprile.

quotazione_pricelin

Ma c’è una cosa che mi convince della bontà del titolo Priceline e delle sue potenzialità: una telefonata che ho fatto questa mattina. No, non ho chiamato il CEO di Priceline, ho chiamato un hotel.

Devo prenotare per un mio collega che è già stato vostro ospite…
Mi può fare lo stesso prezzo che vedo su Booking[.]com?
No, se l’ha visto su Booking deve passare dal portale.
Ma dal portale dell’hotel?
No dal portale di Booking!
Ma se passo da Booking lei pagherà la commissione.
Ho un contratto con Booking e non posso fare una tariffa inferiore!
Non le chiedo una tariffa inferiore, le chiedo la stessa tariffa.
Non posso, posso farle al massimo 5 euro di più.
Le consiglio di prenotare sul portale.
Grazie signora, sto vedendo adesso che su Booking c’è un hotel che costa meno di voi con eguale reputazione.
Faccia pure…

Telefonata di questa mattina ore 9:54

Siete sicuri che i veri problemi dell’industria alberghiera siano rappresentati dalla tassa di soggiorno e dall’Iva? Anche questa è ipermediazione!

Comprare le azioni Priceline? Un pensierino ce lo farei.

*Il contenuto di questo Sito non costituisce una sollecitazione al pubblico risparmio o un’offerta, né una raccomandazione all’acquisto o alla vendita di strumenti finanziari e/o di qualsiasi tipologia di servizi di investimento o ad assumere impegni per qualsiasi transazione.

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.