Webbing: 40 buone pratiche on-line per il settore turistico

Nei giorni scorsi è stato ultimato il saggio del progetto internazionale Webbing, promosso da Unioncamere Emilia-Romagna con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo.

Una ricerca nata con lo “scopo di selezionare e studiare esperienze e buone prassi turistiche sulla “nuova frontiera” del social networking per capire come aumentare l’incoming turistico utilizzando la forza della rete e la leva del web”.

Lo studio analizza i portali turistici istituzionali di 20 destinazioni regionali europee e i siti turistici privati di 20 operatori del ricettivo (PMI turistiche) tutti arricchiti con interviste ai responsabili dei 40 sistemi.

Webbing è stato curato da Giuseppe Giaccardi, Lidia Marongiu e Andrea Zironi dello Studio Giaccardi e Associati, al progetto Webbing di Unioncamere Emilia-Romagna ha collaborato anche Stefania Deiana, junior partner e analista, responsabile delle interviste internazionali.

Webbing è una lettura che vi consiglio, uno strumento utile per comprendere come pubblico e privato, in Italia e all’estero, approcciano il web 2.0 con ampi accenni al fenomeno delle recensioni e all’influenza delle strategie 2.0 sulla commercializzazione del settore turistico.

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.