OSSERVARE IL TURISMO / Cristina Bergonzo

Continua la serie dedicata agli Osservatori del Turismo con un focus su quello del Piemonte

Chiunque conosca le peculiarità del turismo sa quanto sia frastagliato l’insieme delle componenti dell’esperienza di viaggio e quanto sia complesso il governo e la valorizzazione del sistema di destinazione. Per questo motivo l’osservazione diventa uno strumento non solo per comprenderne le dinamiche, ma anche per diffondere informazioni utili a interpretare il fenomeno turistico e a conoscerne le tendenze future. Con questa premessa sono nate queste conversazioni con chi, nelle destinazioni, si è messo in prima linea per l’adozione di osservatori turistici. Un ringraziamento anticipato a ciascuno di loro per la disponibilità e la cortesia.

Cristina Bergonzo, Responsabile Osservatorio Turistico della Regione PiemonteOggi parliamo con Cristina Bergonzo, Responsabile Osservatorio Turistico della Regione Piemonte

Cara Cristina, ti chiedo una breve presentazione per i lettori di Officina Turistica.

 Mi occupo di Marketing Strategico per il turismo piemontese dal 2001 quando, in fase di preparazione dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, ho avviato la mia collaborazione con l’Agenzia Turistica Regionale.

Dal 2007 sono la Responsabile dell’Osservatorio Turistico della Regione Piemonte che opera all’interno della DMO VisitPiemonte.

 

Il percorso dell’Osservatorio Turistico in Piemonte ha origine nel 2006 con le Olimpiadi.

Sostanzialmente l’attività strutturata dell’Osservatorio Turistico in Piemonte è stata avviata con la preparazione dell’evento delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006, che ha rappresentato un momento di svolta per il Piemonte dal punto di vista turistico.

Nel corso del tempo questa attività di indagine, analisi e monitoraggio si è evoluta seguendo i cambiamenti degli scenari economico-sociali e della domanda che sono stati fortemente condizionati dagli sviluppi tecnologici e dei canali di comunicazione. Abbiamo messo il turista al centro del nostro modello di analisi e individuato modalità innovative per dare risposte a quesiti puntuali e specifici sulla fruizione turistica della destinazione Piemonte.

Un approccio innovativo che si è consolidato nel corso del tempo fino a oggi.

Nel 2018, in collaborazione con l’Assessorato e al Direzione Turismo della Regione Piemonte, abbiamo avviato lo sviluppo del nuovo cruscotto dell’Osservatorio Turistico, coordinando l’introduzione della nuova piattaforma Piemonte Dati Turismo (ROSS 1000) di raccolta dati statistici dei movimenti turistici e l’adozione di strumenti di Big Data e Sentiment Analysis, integrandoli con dati e indagini più tradizionali.

Questo ci ha permesso di disporre di informazioni utili e necessarie per la programmazione e lo sviluppo della destinazione, per monitorare il mercato e per misurare l’efficacia ed efficienza delle progettualità e azioni messe in campo attraverso un set di KPI.

Il cruscotto dell’Osservatorio è stato consolidato nel corso dell’ultimo anno con un ampio utilizzo della dashboard Data Appeal Studio che ha permesso di analizzare la fruizione del territorio anche in questo momento di grande difficoltà del turismo causata dalla pandemia.

Che lettura riuscite ad avere attraverso l’analisi delle tracce digitali?

Una lettura di dettaglio della fruizione del prodotto turistico a livello regionale, di aree prodotto e di territori delle Aziende Turistiche Locali, sia dal punto di vista dell’offerta di tutta la filiera turistica presente e attiva on-line, sia dal lato del visitatore con una fotografia puntuale della tipologia di consumo, sui segmenti e sulle provenienze e sul livello di soddisfazione.

Rilevanti le analisi di benchmark territoriali internamente alla regione sia confrontando il prodotto con altre destinazioni che ci permettono di mettere in evidenza le peculiarità su cui puntare delle azioni di marketing e gli aspetti che aprono al cross-selling di prodotti e a partnership per la promo-comunicazione.

Queste letture sono a disposizione di tutti, corretto?

Tutte le informazioni e i risultati delle analisi dell’Osservatorio Turistico vengono messe a disposizione di tutti, a partire dagli operatori e degli stakeholder del territorio attraverso l’area dedicata del sito web di VisitPiemonte DMO.

Nella sezione on-line è possibile accedere al reporting statistico dei movimenti turistici integrato con il reporting del sentiment unitamente ai documenti dei risultati dei sondaggi e delle analisi di destinazione che abbiamo attivato localmente.

Il futuro dell’Osservatorio Turistico del Piemonte è di riuscire a replicarsi a livello locale. 

Con la nuova impostazione del cruscotto di indicatori, abbiamo attivato partnership pubblico – private per sostenere e promuovere lo sviluppo economico del territorio con riferimenti specifici al prodotto turistico e al tessuto imprenditoriale locale. Un esempio è l’Osservatorio Langhe Monferrato Roero, nato dall’accordo fra VisitPiemonte DMO, Unioncamere Piemonte, Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e Banca d’Alba.

Questo strumento opera con particolare attenzione alla filiera turistica e agroalimentare che caratterizza quest’area che ospita di uno degli eventi del turismo enogastronomico più rilevanti a livello internazionale: la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. In questo caso abbiamo integrato il cruscotto di indicatori, riformulato per il territorio di analisi, con indicatori di ricaduta economica e attività di ricerca su tipologie di prodotto trasversali quali il turismo culturale in senso lato con la collaborazione fra altre progettualità avviate sul territorio.

Sulla base dello stesso modello, stiamo progettando altri Osservatori di destinazione locale con le stesse caratteristiche: riformulazione degli indicatori in relazione al territorio specifico e ai prodotti, attenzione a rispondere alle aspettative degli operatori locali e valutazione delle opportunità di sviluppo.

Grazie e buon lavoro.

SOS destinations: torniamo a parlare di destinazioni

Gli osservatori del turismo italiani saranno uno degli argomenti che affronteremo nella nuova stagione di SOS Destinations, gli eventi live gratuiti dedicati al mondo delle destinazioni turistiche. Il prossimo appuntamento è previsto per il 25 maggio alle 15: a tu per tu con Milano e la Costiera Amalfitana.

Iscriviti

 

Foto copertina © by Viaggiolibera su Pixabay

Damiano De Marchi

Damiano De Marchi è Senior Analyst e Tourism and Destinations Specialist per The Data Appeal Company. Dal 2005 lavora nel settore turistico in Italia e all’estero in aziende private, enti pubblici e centri di ricerca occupandosi di analisi e di consulenza strategica e operativa. Docente e formatore in ambito accademico e professionale. Dal 2019 collabora con UNWTO come Esperto per lo sviluppo del sistema turistico nazionale di diversi paesi asiatici.

Leggi gli altri post di Damiano De Marchi - Website

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.