Giancarlo Carniani verso BTO 2012 con una promessa!

2

C’è sempre più attesa per il programma di BTO. Quest’anno, più di sempre: lo scorporo Expedia/Tripadvisor, un’intermediazione sempre più pressante e esasperata, l’avvento di Tingo, la saga Fairsearch vs. Google e gli albergatori che premono per conoscere tecniche e novità per affrontare con maggiore consapevolezza i prossimi anni on-line. E’ per questo che ho “costretto” Giancarlo Carniani a anticiparmi qualcosa su BTO 2012. E’ stata dura! #sapevatelo 🙂

Robi: Ciao Giancarlo, non possiamo certo dire “chi l’avrebbe mai detto?”. Che internet sarebbe diventato il protagonista assoluto del turismo le donne e gli uomini di BTO l’avevano previsto fin dalla prima uscita ufficiale.

Giancarlo: Non mi piace dire ‘io l’avevo detto’, ma già dalla sua nascita Internet faceva intendere la rivoluzione che sarebbe successa di lì a poco. Non solo nel turismo, pensa a cosa è successo alla musica. Ci sarà una generazione, quella di mia figlia, che non si avvarrà mai di strumenti ‘fisici’ ma sarà da subito abituata all’immateriale, al cloud. Il nostro settore è stato trasformato in modo incredibile. Tempo fa ho fatto una presentazione a degli albergatori romani in cui ho voluto tracciare una sorta di timeline di quello che abbiamo passato e di quello che attraverseremo. E’ stato un confronto incredibile in cui alla fine ci siamo guardati negli occhi e abbiamo detto: WOW che cosa abbiamo fatto in questi 15 anni? La presentazione la trovi qui se qualcuno vuol vederla.

Robi: Giancarlo, pensavi già allora che internet sarebbe stato così straripante nel nostro mondo? Che il mercato si consolidasse così marcatamente a favore delle OLTA?

Giancarlo: In realtà all’inizio le OLTA non esistevano. Quando feci il primo sito dell’Hotel Brunelleschi di Firenze con la collaborazione di Dada era ottimizzato per Netscape e Mosaic. Molti non ricordano che le OLTA non c’erano e che quello è stato il primo grande macroerrore degli albergatori. Non credevamo in questa rivoluzione e ci abbiamo messo anni a reagire. Qualche anno fa analizzavamo i dati delle OLTA e ci aspettavamo un declino ed invece i fatti stanno dimostrando la grande capacità di trasformazione dell’intermediazione. Una intermediazione diversificata, che prende vie nuove ma che di fatto continua ad erodere i rendimenti e porta soldi – ricordi l’apertura di BTO 2011? – alle grandi multinazionali estere con un danno incredibile al nostro PIL.

Robi: BTO è ormai ritenuto da tutti gli specialisti del settore il luogo dove si analizzano le nuove tendenze, dove si respira l’aria nuova della tecnologia applicata al turismo, dove si dettano e si prevedono i nuovi trend del mercato on line. Quest’anno, tra crisi e pressione del mercato, gli albergatori non solo cercheranno conforto in BTO ma si porranno delle domande. Come intende rispondere BTO a questa voglia di conoscere nuove soluzioni e opportunità?

Giancarlo Carniani: Ci sono tante cose che stiamo analizzando. Il nostro programma finale arriva sempre tardi e un motivo c’è. Spesso, proprio nei mesi autunnali, vengono rivelate strategie e novità che vogliamo discutere subito. Il Comitato Scientifico sta esaminando una nuova idea. Vogliamo presentarci con un format molto rinnovato. Credo che gli operatori, quest’anno, troveranno molte risposte alle loro domande.

Robi: Come tradizione devi concedere a Officina Turistica una sorta di esclusiva. Facci il nome dell’ospite che farà la differenza in BTO e di cosa sarà chiamato a parlare.

Giancarlo: Quest’anno preferisco non fare nomi prima dell’uscita della prima bozza di programma (prevista come al solito il 15 settembre). Diciamo che ci sarà un ospite internazionale molto noto con cui parleremo di reputation. E’ un divulgatore molto famoso e autorevole. Affronteremo con lui, in modo diverso, un argomento che sta molto a cuore agli operatori turistici e che sta generando in rete un dibattito enorme. Diciamo che ti lascerò annunciare questo nome un paio di giorni prima del programma ufficiale, così sarà salva la tua anteprima.

Robi: Nuove date, nuova location, raccontaci qualche altra novità di BTO 2012.

Giancarlo: Le date sono simili a quelle dello scorso anno (29-30 Novembre) mentre la location è cambiata. Da quest’anno, e per i prossimi 3 anni, BTO si svolgerà alla Fortezza da Basso anziché alla Stazione Leopolda. E’ stata una scelta difficile quella di cambiare la location che ci ha visto nascere ma, dopo aver vagliato bene i pro ed i contro, il Comitato ha deciso di ridisegnare tutta la manifestazione sulla nuova location. Non sarete delusi.

Robi: Perché un operatore, uno studente del settore turistico e un albergatore dovrebbero scegliere di partecipare a BTO?

Giancarlo Carniani: Perché cercheremo di aiutarlo a trovare le chiavi giuste per le porte che dovrà aprire nel mondo del web. E’ una promessa!

Grazie Giancarlo!

Immagine: InToscana

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

2 Commenti
  • Cristiana
    Luglio 23, 2012

    ok, mi spetto! 🙂

  • carla
    Ottobre 16, 2012

    Ciao, io sarò una novella studentessa e mi trasferirò a Gennaio a Firenze perchè farò un test d'ammissione tra tre giorni alla scuola italiana turismo.
    Se passo seguirò il corso di web marketing.. Quindi volevo partecipare pur io alla BTO.
    Poi mi hanno detto i costi dei biglietti e ho rinunciato.. 🙁
    Ma… Sorpresona! Quelli della scuola mi chiamano e mi fanno: "Chi si è iscritto al test può vincere un biglietot per la BTO".. Quindi sono qui che sto pregando 🙂
    Qualcuno sa il programma??

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.