Il social sharing nel mondo del turismo

0

Facebook resta il social dominante dove si condividono le esperienze travel e hospitality. Pinterest vola nel Nord America ma in Europa resta un fenomeno marginale.

Sono stati resi noti i dati relativi alle condivisioni sociali nel mondo – curati da Gigya – relativi al periodo luglio/settembre 2013.

social_sharing_q_3_2013

Come era facile prevedere Twitter e Pinterest stanno rosicchiando quote di mercato a Facebook che continua a essere il social network preferito per le condivisioni sociali. Nel periodo precedente (secondo trimestre 2013 Facebook era al 50%, Twitter al 24% e Pinterest al 16%). Google+ passa dal 2 al 3%.

 

I social hanno però impatti diversi l’uno dall’altro nelle varie aree geografiche. Si nota infatti che la performance di Pinterest è notevole nei mercati nord americani e praticamente nulla in quelli europei dove Facebook e Twitter si accaparrano più del 90% delle condivisioni.
social_sharing_nord_america
social_sharing_europa
I dati, a livello mondiale, riferiti al turismo e all’ospitalità discostano un po’ da quelli generali. Facebook consolida il suo ruolo di dominatore assoluto incrementando la sua quota dal 58 al 61%. Twitter passa dal 13 al 14% mentre Pinterest scende dal 19 al 17%.
travel_hospitality_social_sharing
Mi aspettavo una performance migliore di Pinterest nei mercati europei in particolare nel periodo estivo – si tratta del trimestre luglio/settembre – mentre mi sorprende la vitalità di Facebook che credevo pagasse un po’ di più il fascino di Twitter e Pinterest. La mia non è un’analisi approfondita ma la prima impressione che ricavo da questi dati è che, in particolare per le piccole strutture e per coloro che hanno poche risorse e cercano mercati regionali italiani e europei e non hanno la potenza di aprirsi al lungo raggio, Facebook resta ancora il social dove investire la maggior parte di tempo e denaro del budget riservato al social media marketing.
Robi Veltroni

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.