Booking engine. Tutto a posto?

Booking engine, se non funziona bene rischi di perdere il 40% delle prenotazioni!

Da un servizio pubblicato recentemente da iPerceptions risulta che il 40% delle prenotazioni effettuate tramite i booking engine degli alberghi non va a buon fine per problemi di navigazione.

Molti sistemi di prenotazione risultano un po’ datati e le loro interfacce sembrano essere più in linea con i tradizionali sistemi di prenotazione di agenzie anziché rispondere alle esigenze del singolo cliente che prenota direttamente.

In media una prenotazione richiede dai 10 ai 12 click ed è provato che, più passi deve compiere il cliente per completare la transazione, più alto è il rischio che abbandoni il sito.

E’ necessario dunque pensare un sistema di prenotazioni per un visitatore che non abbia mai prenotato prima un albergo via internet e per questo bisogna semplificare, ridurre le scelte e abbreviare il percorso fra la scelta e l’acquisto.

Nessun albergo può permettersi di perdere il 40% di potenziali clienti solo perché i visitatori non sono riusciti a utilizzare il sistema di prenotazioni online. Bisogna invece considerare che una volta che il cliente ha imparato a usare il vostro sistema è probabile che prenoti di nuovo.

Immagine Pixabay (1)
Robi Veltroni

Robi Veltroni

Robi Veltroni è il fondatore di Officina Turistica. Venditore di camere, si occupa di marketing e pubblicità nel turismo da circa vent’anni. Ha iniziato a lavorare in albergo nel 1979: dopo aver vissuto nei viaggi degli altri per oltre trent’anni, si è trasferito in Maremma. Membro del comitato di programma di BTO – Buy Tourism Online. Attualmente è direttore d'albergo, consulente in direzione delle aziende turistiche e dell'ospitalità, formatore in management alberghiero, marketing turistico e web marketing.

Leggi gli altri post di Robi Veltroni

Non ci sono (ancora) commenti.

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.